rotate-mobile
Cronaca

Emergenza freddo: 82.200 euro alla Comunità di S. Martino

Gli interventi di strada di bassa soglia e l'accoglienza previsti dal Progetto vanno dall'1 dicembre 2014 al 31 marzo 2015

Se le previsioni dei meteorologi saranno giuste, questo inverno, in particolare gennaio, saranno glaciali. Il Comune di Trieste, come negli altri anni, ha avviato il progetto "Emergenza freddo 2014-2015" (che si inserisce nel Piano di Zona 2013-2015) per andare in contro a quelle persone che versano in stato di povertà o addirittura sono senza fissa dimora.

«Gli interventi previsti dal progetto si inseriranno all’interno del Protocollo Operativo per l’Emergenza freddo, che verrà proposto al Tavolo per l’Emergenza, al quale saranno invitati l’A.S.S., le Forze dell’Ordine e le Associazioni di Volontariato che intendano offrire ulteriori interventi di supporto», si legge nella determina dirigenziale. 

«L'incremento delle accoglienze avverrà nelle strutture convenzionate con il Comune, “Teresiano” e “Villa Stella Mattutina”» e a occuparsi degli interventi sarà la Comunità di San Martino al Campo, che, per il periodo che va dallo scorso 1 dicembre fino al 31 marzo 2015, riceverà dal Comune di Trieste 82.200 euro.

«La sola spesa di 52.200 euro, relativa agli interventi di accoglienza previsti dal Progetto per l'”Emergenza freddo” è a carico del Bilancio 2014 ed è finanziata con contributo erogato dalla Regione Autonoma Friuli – Venezia Giulia ai sensi della “L.R. 6/2006 Fondo Sociale Regionale – anno 2012” - spiega la determina -, mentre la spesa di 30.000, relativa alla realizzazione di interventi di strada di bassa soglia è a carico del Bilancio 2015 ed è coperta da fondi propri del Comune».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza freddo: 82.200 euro alla Comunità di S. Martino

TriestePrima è in caricamento