menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza maltempo: super lavoro per la Polizia Stradale: 70 pattuglie sulle strade

70 pattuglie hanno operato a stretto contatto con le squadre di manutenzione delle Società Concessionarie Autostradali e dell’Anas per garantire la sicurezza della circolazione

Da domenica 3 gennaio le pattuglie della Polizia Stradale del Friuli Venezia Giulia sono state alle prese con l’ondata di maltempo che ha investito anche il Nord Est,  impiegando  circa 70 pattuglie che hanno operato a stretto contatto con le squadre di manutenzione delle Società Concessionarie Autostradali e dell’Anas per garantire la sicurezza della circolazione.

Domenica 3 gennaio

Nella mattinata di domenica la perturbazione è giunta alle porte di Trieste, interessando la viabilità autostradale specie nel tratto tra Duino e Sistiana. Alle prime ore della mattina all’altezza dello svincolo di Prosecco si è verificato un incidente autonomo che ha coinvolto un autoarticolato che ha perso il controllo finendo di traverso sulla carreggiata. A seguito del sinistro, lo svincolo è rimasto chiuso dalle ore 04.30 alle 10.00 circa anche a causa delle complesse operazioni di recupero del mezzo incidentato da parte del personale prontamente inviato dall’Anas, che ha dovuto ripristinare il manto stradale dove si erano riversati olio e nafta.

Lunedì 4 gennaio

Nel corso della notte tra domenica e lunedì, ha ripreso a nevicare sull’A23 Udine-Tarvisio dove le squadre di manutenzione della società Concessionaria autostradale “Autostrade per l’Italia” avevano incessantemente provveduto a trattare l’asfalto con i mezzi spargisale e lame antineve. Su questa tratta non si sono registrate difficoltà di transito legate al maltempo. Tuttavia, la Sala Operativa del Centro Autostradale di Udine è stata allertata per un veicolo in contromano segnalato poco prima delle ore 07.00 di ieri tra Udine Nord ed Udine Sud, che percorreva la carreggiata nord diretto invece verso sud. Il mezzo è stato intercettato e fermato poco dopo Udine Sud da una pattuglia della Polizia Stradale della Sottosezione di Palmanova che col suo tempestivo intervento ha scongiurato il rischio di ben più gravi conseguenze per la circolazione.

Nella prima mattina di lunedì i fiocchi di neve hanno interessato tutta la percorrenza dell’autostrada A4 tra Venezia e Trieste; nel tratto tra la barriera di Lisert e Sistiana, la presenza del vento gelido ha comportato la formazione di ghiaccio sulla carreggiata causando qualche incidente di lieve entità, il che ha reso necessario la messa in atto di alcuni provvedimenti di viabilità per consentirne la transitabilità in sicurezza, in linea con quanto stabilito dai Piani Neve elaborati in seno ai COV delle competenti Prefetture e dagli indirizzi emanati dall’organismo ministeriale Viabilità Italia. 

Mentre i mezzi spargisale ed antineve dell’Anas operavano senza sosta lungo la tratta autostradale di competenza, le pattuglie della Polizia Stradale, coordinate dal Centro Operativo Autostradale di Udine d’intesa con il Centro operativo Compartimentale di Trieste, di concerto con il personale addetto alla viabilità della Società Concessionaria “Autovie Venete”  hanno attuato con il sistema della “safety car” dei sistematici rallentamenti del traffico in arrivo da Lisert per accompagnarlo lungo il tratto maggiormente interessato dal pericolo del ghiaccio.

Inoltre è stata operata la chiusura, in entrambe le direzioni, dello svincolo che dall’autostrada all’altezza di Sistiana conduce alla SS14 per il tempo necessario a permettere le operazioni di trattamento e pulitura del manto stradale da parte della Società “Friuli Venezia Giulia Strade”.

Sulla tratta udinese, le nevicate si sono fatte più intense tra Latisana e San Giorgio di Nogaro, ma non si sono registrate criticità alla circolazione.

Al termine della mattinata, la situazione si è normalizzata lungo tutta la rete stradale ed autostradale di competenza della Specialità.

Martedì 5 gennaio

L’allerta meteo, che si è protratta sino ad oggi, ha mantenuto alta l’attenzione delle pattuglie di vigilanza stradale pronte a fronteggiare qualsiasi emergenza: nella notte non si sono registrate problematiche di viabilità, ma verso le ore 07.30 due pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Trieste hanno intercettato un van che si era immesso in contromano all’altezza della Grandi Motori e che, accortosi dell’errore, si era fermato sulla cuspide che collega la GVT alla NSA 326. Alla guida è stato trovato un cittadino del Bangladesh di 55 anni, che agli agenti ha dichiarato di aver perso l’orientamento.     

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento