rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Controlli

Truccava le emissioni del mezzo pesante, stangata da quasi 600 euro

Il Nucleo interventi stradali della Polizia Locale ha fermato un autoarticolato con targa croata. Dopo il controllo sono emerse numerose violazioni del codice della strada

Aveva un emulatore per l'Ad-Blue e per questo la Polizia Locale di Trieste gli ha appioppato una sanzione di quasi 600 euro. Protagonista dell'episodio è stato il conducente di un autoarticolato con targa croata che nei giorni scorsi è stato sottoposto ad un controllo da parte del Nucleo tecnologie stradali. Concentrandosi sul traffico pesante e con l'ausilio del Police Controller (il dispositivo che legge i cronotachigrafi digitali rilevando eventuali anomalie), gli agenti hanno provveduto ad analizzare la situazione del mezzo. Appena iniziato il controllo il mezzo pesante "presentava delle anomalie alla centralina di bordo". La Locale ha quindi provveduto a scortarlo presso un'officina autorizzata per le verifiche del caso. Dopo aver smontato il cruscotto - sul lato del passeggero - veniva scoperto l'emulatore capace di disattivare il sistema e di aumentare l'emissione di ossido di azoto. In tutto ciò il mezzo inquina di più. Il Nts ha emesso verbali per irregolarità sul cronotachigrafo, caratteristiche alterate e omesso aggiornamento del documento di circolazione ed eccesso di velocità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truccava le emissioni del mezzo pesante, stangata da quasi 600 euro

TriestePrima è in caricamento