Dopo tre mesi l'Enaip riapre le porte: si va verso gli esami di qualifica

Dopo quasi tre mesi di lezioni online si riaprono le porte anche del centro di formazione professionale di Trieste. Si tratta di una ripartenza giustamente prudente in vista della ripresa ufficiale del nuovo anno formativo.

All’Enaip riparte l’attività pratica e così può proseguire la preparazione di ragazzi e ragazze delle classi terze e quarte per gli esami di qualifica. Dopo quasi tre mesi di lezioni online, a seguito della recente delibera della Giunta comunale si riaprono infatti le porte dei centri di formazione professionale di Pasian di Prato e Trieste. Si tratta di una ripartenza giustamente prudente in vista della ripresa ufficiale del nuovo anno formativo. “Abbiamo deciso di dare ai nostri studenti degli ultimi anni la possibilità di frequentare i laboratori così importanti per la loro preparazione professionale - afferma Paola Stuparich, direttice generale di Enaip FVG - e far loro raggiungere il diploma con una preparazione davvero completa. Finora hanno seguito online le lezioni previste, con impegno davvero ammirevole. Ora il lavoro li aspetta, le aziende che stanno ripartendo hanno bisogno di loro e ci è sembrato un atto dovuto, per loro e per le imprese che li accoglieranno”.

Riparenza il 4 giugno, dunque con i corsi per Elettricisti, Grafici e Manutentori auto e moto, per poi proseguire con tutti gli altri profili, mentre continua anche la formazione a distanza - sulle piattaforme on-line. Proseguono anche i corsi per adulti: presto partiranno infatti anche i corsi OSS che preparano ad una professione mai tanto richiesta come in questo momento.

Per garantire un rientro in sicurezza la direzione di Enaip FVG ha creato un gruppo di coordinamento che lavora ormai da tempo alla creazione di protocolli di gestione dell’emergenza fornendo istruzioni operative anticontagio. “Attenzione estrema per quanto riguarda l’igiene e rilevazione della temperatura corporea, accessi differenziati per evitare ogni possibile prossimità, segnaletica dedicata in tutti gli edifici, dispositivi di protezione per ragazzi e docenti forniti dall’ente, formazione sulla prevenzione e nuovi orari – continua Paola Stuparich - sono le chiavi per una ripartenza in tutta serenità che consenta alle nostre ragazze e ragazzi di completare la loro preparazione e di inserirsi nel mondo del lavoro rapidamente e con soddisfazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

  • Malore sott'acqua a Sistiana: 38enne portato a Cattinara in codice rosso

  • Orso bruno avvistato vicino alla ciclopedonale a Draga Sant'Elia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento