menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Escavatore trafugato verso Est Europa: Polizia stradale denuncia due pluripregiudicati

La Polizia Stradale di Trieste ha fermato presso il valico confinario di Fernetti un autocarro con targa italiana diretto oltre confine con a bordo un escavatore noleggiato per un lavoro da farsi esclusivamente nel territorio del Lazio. I due italiani pluripregiudicati sono stati denunciati a piede libero

Nella serata tra martedì e mercoledì, una pattuglia della Polizia Stradale di Trieste, durante l’ordinaria attività di vigilanza stradale, ha fermato presso il valico confinario di Fernetti un autocarro con targa italiana diretto oltre confine.

Dal controllo è emerso che il conducente italiano P.M., di anni 59, insieme ad altro connazionale M.R., coetaneo, stavano effettuando un trasporto di un mini escavatore del tipo Bobcat S100.

Dall’attento esame della documentazione, delle carte di circolazione dei veicoli e dei contratti di noleggio, stipulati nella medesima giornata, la pattuglia constatava che gli stessi erano stati noleggiati per compiere dei lavori in una cittadina del Lazio, con espressa indicazione del loro circoscritto utilizzo in quella località e divieto di espatrio all’estero.

Tuttavia, era evidente che i mezzi stavano uscendo dal territorio dello Stato italiano verso l’Est Europa in maniera impropria e all’insaputa del noleggiatore. L’autocarro e il mini escavatore sono stati dunque sottoposti a sequestro penale e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre i due cittadini italiani, pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di appropriazione indebita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Johnson&Johnson in Fvg: oltre 3500 dosi in arrivo il 15 aprile

  • Cronaca

    Covid: giù ricoveri e tasso di positività, boom di guariti

  • Cronaca

    Malore fatale in casa a 65 anni: ritrovato quattro giorni dopo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento