menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

VIDEO-esperimento sociale: «Codice della strada? Un optional per i triestini»

Online il video dell'esperimento sociale realizzato dai "The System" assieme a "Sam & Gian", che Triesteprima ha avuto modo di intervistare. I risultati sono a dir poso disastrosi, bocciati sia gli automobilisti che i pedoni. I parcheggi selvaggi non si contano

Sta riscuotendo successo e facendo discutere il nuovo video realizzato assieme dai "The System" assieme a "Sam & Gian". Il nuovo esperimento sociale ha come tema il rispetto del codice della strada da parte dei triestini.

I quattro giovani triestini hanno girato in auto Trieste in lungo e in largo (da San Giacomo a Barcola, fino a Barriera e Campi Elisi) riscontrando un po' ovunque infrazioni da parte degli automobilisti. In vetta sena alcun dubbio i parcheggi selvaggi, talvolta anche in zone piuttosto pericolose o poco consone a quel utilizzo e limiti della velocità troppo stesso superati (vedi Barcola e Rive), 

Bocciati pure i pedoni, che spesso e volentieri attraversano la carreggiata nonostante il semaforo rosso, non curanti neanche loro della propria incolumità e del codice della strada.

Non sono mancate neanche le lampate da parte di alcuni automobilisti ai ragazzi che procedevano nei limiti, e talvolta è voltato qualche insulto verso i quattro, rei semplicemente di voler rispettare la legge.

«L'idea è venuta questa estate mentre eravamo in compagnia di Sam& Gian - ci riferisce Fabio Danese dei "The System" in quanto Sam (Samuele Fregolent di Sam & Gian) aveva evidenziato le difficoltà dei pedoni di girare per città proprio a causa dell'incuria degli automobilisti. Così, approfittando della patente di Sam, abbiamo approfittato per pubblicare questo esperimento sociale. I risultati purtroppo sono stati quelli che ci aspettavamo, tante infrazioni commesse un po' in tutti i i rioni della città, senza grosse distinzioni, se non per i tipi di infrazioni. Si va dal regolare superamento dei limiti di velocità in viale Miramare, ai parcheggi selvaggi in centro. Specie zona largo Barriera via Madonnina. Anche i pedoni hanno la loro buona dose di responsabilità. Non sono mancati coloro che attraversavano la carreggiata senza minimamente voltarsi a destra e sinistra per vedere se qualche auto stava arrivando».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento