rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
L'incidente oltre confine

Esplosione in una fabbrica in Slovenia: nube tossica e una ventina di feriti

E' successo a Kocevje, a circa 80 chilometri da Trieste. I residenti sono stati invitati a rimanere in casa e chiudere le finestre. Arpa: "Escluse ricadute inquinanti in Fvg"

Un'esplosione in una fabbrica chimica in Slovenia si è verificata stamattina intorno alle 8:30 in una fabbrica chimica nella città di Kocevje, in Slovenia, a circa 80 km da Trieste in direzione est. Come ha riferito l'agenzia di stampa slovena STA, è accaduto nell'impianto dell'azienda Melamin, in cui si è verificato un incendio che ha provocato la fuoriuscita di un fumo denso. Come riporta l'agenzia nell'incidente sarebbero rimaste ferite più di venti persone e l'incendio sarebbe stato poi estinto. I residenti sono stati invitati a rimanere in casa e chiudere le finestre. L'impianto chimico produce resine per l'industria della carta, delle costruzioni, delle vernici e della gomma.

L'Arpa Fvg comunica che "Sono da escludere delle ricadute di inquinanti nel territorio del Friuli Venezia Giulia causate dalla forte esplosione e dall'incendio che si è verificato questa mattina a Kocevje ". Le stazioni della rete di monitoraggio della qualità dell'aria di Arpa Fvg, "che effettuano misure in continuo h24, non hanno rilevato al momento alcuna variazione significativa delle concentrazioni orarie degli inquinanti, in particolare deli particolato PM10 e PM2.5. Inoltre, dall'analisi degli attuali regimi dei venti prevalenti si evidenzia che i fumi dell'incendio sono diretti in direzione est, in allontanamento dal Friuli Venezia Giulia". L'agenzia precisa infine che "dalle prime informazioni reperibili in rete sembrerebbe che l'esplosione sia avvenuta nel piazzale esterno e abbia interessato un'autocisterna".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione in una fabbrica in Slovenia: nube tossica e una ventina di feriti

TriestePrima è in caricamento