Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Via Antonio Baiamonti

Esplosione in via Baiamonti, tecnici condannati

La sentenza in primo grado del Tribunale di Trieste in merito all'esplosione della cucina di un appartamento in via Baiamonti in cui morirono due persone

Tre condanne e una assoluzione è la sentenza in primo grado, come riportato nel servizio di Telequattro, del Tribunale di Trieste in merito all'esplosione della cucina di un appartamento in via Baiamonti in cui morirono due persone: Aldo Flego di 77 anni e Marcella di 86. L'esplosione fu causata dalla fuoriuscita di gas: è bastata una scintilla per innescare l'esplosione causando subito la morte del primo e cinque mesi dopo quella della sorella. 

La Corte ha dunque giudicato colpevoli i tecnici e responsabili della ditta di montaggi: si tratta del dipendente della Astec, Davide Mozina, 36 anni, condannato a 2 anni rispetto alla richiesta del Pm di 2 anni e 4 mesi, e dell'apotecnico della Astec, Dario Visentin, condannato ad un anno ed il presidente dell'Astec Giovanni Zoccarato di 71 anni, condannato anch'egli ad un anno a fronte di una richiesta di un anno e 4 mesi per entrambi. Una persona è stata assolta. Pena sospesa per tutti in quanto persone incensurate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione in via Baiamonti, tecnici condannati

TriestePrima è in caricamento