menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cerco bambino con gli orecchioni", la "bufera" sull'ex dirigente sanitario triestino

Il dottor Fabio Franchi aveva pubblicato un post su Facebook nel quale cercava un bambino affetto da parotite. L'Ordine dei Medici di Trieste. "L’esercizio della professione è subordinato all’iscrizione nell’apposito Albo. L'attività svolta senza iscrizione comporta un reato giuridicamente perseguibile"

Fabio Franchi, ex dirigente medico triestino e uno degli “influencer” più attivi nel mondo No vax, ha scatenato una “bufera” mediatica per un post in cui chiedeva l’aiuto della rete per trovare un bambino affetto da orecchioni. La ricerca attraverso Facebook ha fatto emergere reazioni tra le più diverse e, parafrasando il linguaggio medico, è diventata virale.

Il post: "Si tratta di un esperimento"

“Sto cercando un bambino/a - rigorosamente volontario/a - che abbia la parotite IN ATTO e sia residente nelle Marche (o zone limitrofe). Si tratta di esperimento che rispetta la convenzione di Oviedo e non infrange le regole del Codice di Norimberga” questo il testo da lui pubblicato. Indignate le reazioni da parte di genitori, professionisti e semplici utenti del social. Lettera 43 riporta, tra le altre, le dichiarazioni del ministro della Salute, Giulia Grillo: “Voglio rassicurare tutti i genitori e i cittadini sul fatto che in questo Paese non è assolutamente consentito effettuare ricerche o esperimenti scientifici al di fuori delle regole stabilite dalle leggi”.

La reazione del ministero della Salute

“Ho già dato mandato ai miei uffici per le verifiche del caso e sollecito inoltre la Federazione Nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo) ad attivarsi per i necessari approfondimenti sull'autore del post”. “Nessuno in Italia può pensare di fare lo stregone giocando con le vite dei pazienti e speculando sulle paure o i dubbi dei cittadini”. Giulia Grillo ha concluso dicendosi “esterrefatta per il delirante annuncio, diventato virale in queste ore”.

L'Ordine dei Medici di Trieste: "Forte preoccupazione"

Anche l’Ordine dei Medici triestino è intervenuto questa mattina con un comunicato stampa. “con riferimento alle notizie apparse sugli organi di stampa che hanno interessato il dottor Fabio Franchi, l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Trieste comunica che il dottor Fabio Franchi non è più iscritto all’Ordine triestino da diversi anni e pertanto, al momento, non sussistono i presupposti per un intervento diretto da parte dell’Istituzione ordinistica del capoluogo giuliano. Ciò nonostante, l’Ordine desidera esprimere forte preoccupazione in merito alle discutibili modalità con le quali si affrontano questioni inerenti la salute pubblica confidando nella pronta azione degli organi competenti”. Il comunicato conclude con “l’Ordine ricorda altresì che l’esercizio della professione medica è subordinato all’iscrizione nell’apposito Albo professionale. Qualunque attività medica svolta in difetto di tale iscrizione comporta un reato giuridicamente perseguibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento