rotate-mobile
Lutto nell'arte

Addio al fisarmonicista Fabio Zoratti, con la sua musica scrisse la colonna sonora di Cavana

Si è spento nei giorni scorsi all'età di 73 anni. Da anni suonava seduto sulle panchine del vecchio rione triestino. Lascia un vuoto incolmabile nel panorama musicale

TRIESTE - La sua fisarmonica ha scritto per anni la colonna sonora del rione di Cavana. Fabio Zoratti, l'artista di strada dallo sguardo timido, si è spento nei giorni scorsi all'età di 73 anni. Una notizia rimbalzata sui social, ma che si è diffusa in maniera repentina già dalla giornata di sabato. Artista e musicista a tutto tondo, per incontrarlo bastava recarsi proprio in piazza Cavana e attendere il suo arrivo. Si sedeva su una panchina e iniziava a suonare. Quando più di dieci anni fa l'allora assessore alla Sicurezza Enrico Sbriglia vietò gli artisti di strada, Zoratti guidò la protesta contro la decisione. Da giovane aveva frequentato la scuola d'arte Nordio, partecipando alle occupazioni e alle manifestazioni legate al '68. Numerosissimi i messaggi di cordoglio apparsi sui social in questi giorni. Fabio Zoratti lascia due figli e un grande vuoto nel panorama artistico triestino. 

La redazione rimane a disposizione per gli eventuali credits fotografici 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al fisarmonicista Fabio Zoratti, con la sua musica scrisse la colonna sonora di Cavana

TriestePrima è in caricamento