menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

False immatricolazioni e evasione su auto di lusso, truffate 111 persone

Questi sono i numeri, relativi al Friuli Venezia Giulia, dell'operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Pordenone che ha portato al fermo di cinque persone e alla scoperta di un "giro" di oltre 30 milioni di euro. Più di 800 i truffati in tutta Italia, coinvolte quasi tutte le regioni

La Guardia di Finanza di Pordenone ha condotto l'operazione "Cars lifting" nella quale sono state scoperte un'evasione fiscale pari a oltre 30 milioni di euro, immatricolazioni fraudolente nel commercio online di auto di lusso per un totale di oltre due milioni e un sodalizio criminoso responsabile della truffa di 835 persone in 18 regioni italiane. 

L'operazione

Le indagini, della durata di circa due anni, hanno portato al fermo di cinque persone e all'ingente sequestro di immobili e valori in tutta Italia per oltre cinque milioni di euro. Gli indagati sono 18 e sono accusati dei reati fiscali, di associazione a delinquere, truffa e falso materiale e ideologico. L'operazione è stata condotta dai finanzieri del capoluogo pordenonese assieme alla Polizia Stradale di Udine. 

Gli arresti e le persone truffate in regione

Tre sono gli arresti di altrettante persone rispettivamente residenti a Pordenone, Anzio e Nettuno, mentre agli altri due è stato notificato l'obbligo di fissa dimora. A carico di ulteriori 13 persone, tra i quali titolari di agenzie di pratiche automobilistiche, sono state condotte perquisizioni sia personali che domiciliari. Le persone truffate in Friuli Venezia Giulia risulterebbero essere 111. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento