Cronaca

Falsi poveri ottengono l'esenzione dal ticket: smascherati 73 "furbetti"

Scoperti 73 casi e circa 750 episodi di omesso pagamento del ticket sanitario, per un ammontare di oltre 35 mila euro di mancati introiti per le casse della sanità regionale

Sono 73 i falsi poveri smascherati dalla Gdf per aver ottenuto indebitamente l'esenzione dal ticket sanitario. Un risultato raggiunto in soli due mesi dalla Guardia di Finanza di Trieste, che ha indagato su residenti in tutta la provincia di Trieste. In particolare l’attenzione si è concentrata sull’annualità 2017, passando al setaccio una platea di migliaia di posizioni sulla scorta di elenchi forniti dall’Azienda Sanitaria Giuliano- Isontina. In tutto sono stati scoperti 73 casi e circa 750 episodi di omesso pagamento del ticket sanitario, per un ammontare di oltre 35 mila euro di mancati introiti per le casse della sanità regionale. Sono state irrogate altrettante sanzioni amministrative.

Nella rete dei controlli dei militari sono finiti quei cittadini che hanno usufruito dell’esenzione del ticket sanitario, attraverso mendaci certificazioni del proprio reddito, tali da poter ottenere il beneficio richiesto, a fronte, invece, di condizioni economiche accertate migliori rispetto a quelle dichiarate. I soggetti così individuati, sia italiani che stranieri, sulla base di autocertificazioni non veritiere relative al reddito del proprio nucleo familiare, hanno avuto accesso all’esenzione dal pagamento del ticket per prestazioni farmaceutiche e medico specialistiche, sottraendosi, pertanto, in toto, alla prevista partecipazione alla spesa del Servizio Sanitario Regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi poveri ottengono l'esenzione dal ticket: smascherati 73 "furbetti"

TriestePrima è in caricamento