rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Chiarbola - Servola - Valmaura

Fareambiente: «Si chiudono i giardini per l’inquinamento ma non l’area a caldo della Ferriera»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

A Trieste chiudono i giardini per l’inquinamento ma non l’area a caldo della Ferriera – così commenta Giorgio Cecco coordinatore di FareAmbiente la chiusura dei giardini di Servola e di piazzale Rosmini. Per il giardino di Servola, certo poco frequentato e tanto meno dai bambini vista la posizione vicina alla fabbrica, non stupiscono i risultati, invece è forte la preoccupazione per la salute dei bambini che frequentano piazzale Rosmini e molti dubbi nel tenere aperte le aree gioco – evidenzia Cecco. Resta in ogni caso la perplessità nel voler mantenere in vita una fonte d’inquinamento come l’area a caldo della Ferriera pensando a tutti i bambini, ai cittadini di Servola e dintorni, nonché ai lavoratori dello stabilimento – sottolinea il responsabile del movimento ecologista – inoltre per il giardino di piazzale Rosmini auspichiamo delle verifiche ed eventuali programmazioni per interventi di bonifica in tempi rapidi e non posticipati a dopo le consultazioni elettorali.

FareAmbiente

Coordinamento Regionale del Friuli Venezia Giulia

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fareambiente: «Si chiudono i giardini per l’inquinamento ma non l’area a caldo della Ferriera»

TriestePrima è in caricamento