Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

«Feci sui giocattoli per i bambini bisognosi», la denuncia shock dell'associazione "Tiaiutiamonoi Trieste"

Deborah Clari: «Tutti i giocattoli raccolti, donati dalle famiglie, nell'arco di tutto l'anno saranno buttati via»

«Devo denunciare pubblicamente un torto che ci è stato fatto questa sera (27 dicembre, ndr) nel sotto scala del nostro magazzino di viale Raffaello Sanzio 24 dove noi abbiamo messo, a fine evento "Natale Solidale a Trieste" (in piazza Ponterosso, ndr), i giocattoli avanzati pronti per il Natale sucessivo. Vi chiedo scusa sin da subito per l'immagine schifosa che pubblico ma se non la metto non si capisce la cattiveria che ha avuto uno dei condomini di questo stabile. Chiedo cosa possiamo fare al riguardo contro tanta cattiveria e a fronte di un atto così schifoso!».

Un gesto inqualificabile quello raccontato da Deborah Clari, dell'associazione "Tiaiutiamonoi Trieste Onlus" reduce dalla manifestazione appena conclusa in piazza Ponterosso. Ad accorgersene per primo è stato «mio marito che è andato a ritirare alle 20.30 il pane invenduto presso un panificio dove noi ogni sera siamo soliti ritirarlo per poi portarlo nel nostro magazzino di viale Raffaello Sanzio 24 per poi dividerlo e conservato nei sacchetti igienici pronto per essere consegnato ai bisognosi al mattino seguente. Quando è arrivato ha trovato quello schifo. I sacchi dei giocattoli che noi abbiamo messo proprio vicino alla nostra porta del magazzino (nel sotto scala), giocattoli avanzati dell'evento fatto in collaborazione con il Comune "Natale Solidale a Trieste", che tenevamo lì per donarli ai bambini bisognosi il Natale prossimo». 

«Una cattiveria indescrivibile. Le feci di una persona che per fare questo si è arrampicata sui sacchi e ha defecato sopra - commenta inorridita Deborah -. Può essere stato uno dei condomini perchè il tutto è nel sotto scala dello stabile. Ho sentito l'amministratore che manda a pulire una ditta ma si toglie da ogni responsabilità per quanto riguarda i giocattoli che dobbiamo per forza buttare via perchè lordati e puzzolenti».

«In più siamo fermi con la distribuzione alimenti ai bisognosi fino a quando non puliscono. Un danno incredibile e non ne capisco il motivo di tanta cattiveria. Siamo una risorsa importante per tante famiglie (1483 per la precisione) e ci fanno questo?», si domanda mortificata Deborah Clari. 

29dic16.-feci-giocattoli-2

29dic16.-feci-giocattoli-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Feci sui giocattoli per i bambini bisognosi», la denuncia shock dell'associazione "Tiaiutiamonoi Trieste"

TriestePrima è in caricamento