Cronaca

Variante Delta, Fedriga: "Contagi stabili ma futuro incerto: rivedere parametri per la zona gialla"

Il governatore: "Con il sistema attuale si rischia la zona gialla solo per un aumento dei contagi, non accompagnato dalla pressione sugli ospedali. Chiedo al Governo di superare il paradigma dell'incidenza ogni 100mila abitanti come parametro, a vantaggio del tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e area medica che rappresenta invece la vera criticità da fronteggiare"

Massimiliano Fedriga (foto di repertorio: Aiello)

"Al momento, in Friuli Venezia Giulia, il contagio è stabile. Ma l'incognita legata all'elevata diffusione della variante Delta potrebbe condizionare il futuro a breve termine. Con il sistema attuale infatti, si rischierebbe di scivolare in zona gialla anche solo per un aumento dei contagi, non accompagnato dalla pressione sugli ospedali. Grazie alla copertura vaccinale però, l'impatto sulle ospedalizzazioni dovrebbe essere molto più contenuto rispetto al passato. Per questo motivo, rivolgo un appello al Governo affinché superi il paradigma dell'incidenza ogni 100mila abitanti come parametro guida per determinare lo scenario di rischio, a vantaggio del tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e area medica che rappresenta invece la vera criticità da fronteggiare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante Delta, Fedriga: "Contagi stabili ma futuro incerto: rivedere parametri per la zona gialla"

TriestePrima è in caricamento