La Triestina vince a Salò, ai play off ci andrà da seconda

Convincente prova dei rossoalabardati che in riva al lago di Garda sfoderano un'ottima prestazione. Uno due di Coletti-Mensah nel primo tempo e doppia occasione per Granoche-Costantino nel secondo. La Feralpi sbaglia un calcio di rigore nel finale

Prime battute con la Triestina a fare la partita, costringendo i gardesani al puro contenimento nella propria metà campo affidandosi alle ripartenze. Col passare dei minuti i padroni di casa pur cedendo l’iniziativa alzano un po’ il baricentro ma le occasioni latitano e bisogna attendere il 21’ per il primo vero brivido, è Coletti dal lato corto dell’area gardesana a indirizzare un tiro-cross che attraversa tutta l’area piccola, non ci sono però compagni pronti alla deviazione vincente.

Nulla di rilievo per circa un quarto d’ora, poi al 36’ è ancora Triestina con un potente sinistro di Mensah da posizione defilata messo in corner da De Lucia. Dall’angolo arriva il vantaggio alabardato: mancino ad uscire di Frascatore, stacco vincente di Coletti che indirizza nell’angolo sul palo opposto. Padroni di casa in bambola, Unione furiosa e letale al 43’, quando Granoche sforna un cross al bacio sul quale Mensah svetta imperiosamente per il raddoppio che fa esplodere il gremito settore ospiti. 

Il secondo tempo

Al ritorno in campo doppio cambio gardesano, Contessa e Mattia Marchi prendono il posto di Mordini e Maiorino. Padroni di casa all’attacco in avvio di ripresa, Vita al 4’ manda alto in mezza girata da buona posizione. Scampato il pericolo l’Unione torna a rendere difficile il compito ai gardesani, che si rivedono al 21’ con un destro di Guidetti dalla grande distanza sul quale Offredi fa buona guardia con sicurezza. Un minuto più tardi torna a farsi pericolosa l’Unione, corner ad uscire di Coletti e girata al volo alta di poco di Costantino, autore di un notevole gesto tecnico nel traffico dell’area di rigore. Al 27’ doppia clamorosa chance per la Triestina dopo un recupero palla in pressing alto, Granoche cerca il tocco sotto sull’uscita di De Lucia che respinge, la palla vagante viene raccolta da Costantino che a botta sicura va per lo 0-3, trovando però la decisiva opposizione di Paolo Marchi che si sdraia al limite dell’area piccola intercettando la conclusione. Triestina scintillante al “Turina”, a 10’ dal termine contropiede avviato da Maracchi e chiuso da uno splendido destro a giro di Costantino, De Lucia altrettanto splendido toglie la palla dal ‘sette’ concedendo corner.

Secondo posto matematico

L’Unione gestisce il finale senza patemi e sfiorando a più riprese in contropiede il tris, l’unico pericolo arriva a tempo ampiamente scaduto con Caracciolo che manda alle stelle un rigore, parso piuttosto generoso per una veniale trattenuta di Malomo. La Triestina porta via dal “Turina” tre punti di platino. Una vittoria che costringe il Pordenone a tenere in frigo per un’altra settimana lo champagne e che certifica il secondo posto matematico della Triestina. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • I secondi sono i pimi degli ultimi diceva Ferrari

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendia la tenda di un bar a Opicina: denunciato 62enne

  • Cronaca

    ICGEB: Lawrence Banks è il nuovo direttore generale

  • Cronaca

    Controlli sulle biciclette abbandonate, la Polizia Locale ne recupera 19

  • Cronaca

    La Barcolana presenta l'edizione 2019 e fissa il "tetto" delle 2700 barche

I più letti della settimana

  • Shock sulla 20, presunta aggressione a ragazza di 17 anni

  • Auto perde il controllo e si cappotta sul Raccordo Autostradale (VIDEO)

  • Vivono in 35 metri quadri dopo aver perso tutto, la storia di una famiglia a Opicina

  • Il Festival della pizza sbarca a Trieste

  • Sequestra una donna al settimo mese di gravidanza: arrestato

  • Venti decessi ogni 1000 persone per tumori, Trieste tra le città dove si muore di più

Torna su
TriestePrima è in caricamento