Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Fermo Pesca, domani termina ma a Trieste il pesce non è mancato

Durato 43 giorni, il fermo pesca ha interessato Trieste solo in piccolissima parte per l'esiguo numero di pescherecci a strascico nel capoluogo giuliano

Iniziato lunedì 25 luglio il fermo pesca per tutti i pescherecci a strascico da Trieste a Rimini e terminerà domani 5 settembre, ma Trieste non è stata sfiorata dalla mancanza di pesca per l'esiguo numero di pescherecci a strascico, gli unici interessati al blocco.

Durato 43 giorni il fermo pesca ha l'obiettivo di ripopolare del mare e il ripristino dell'equilibrio biologico e faunistico, ma come affermato da Guido Doz, Presidente regionale Associazione Cooperative italiane della pesca, la flotta di pescherecci di Trieste è costituita da oltre 80 pescherecci e di questi solo 4 barche sono a strascico. Dunque la pesca triestina che non ha subito alcun calo.

I consigli della Coldiretti sono sempre quelli di effettuare acquisti di pesce italiano di qualità e al giusto prezzo è quello di verificare nell'acquisto l’etichetta del pescato, che per legge deve prevedere l’area di pesca (Gsa) che per l’Adriatico settentrionale corrisponde al numero 17.

Le altre zone di provenienza italiane sono la 9 (Mar Ligure e Tirreno), 10 (Tirreno centro meridionale), 11 (mari di Sardegna), 16 (coste meridionali della Sicilia), 18 (Adriatico meridionale), 19 (Jonio occidentale), oltre che dalle attigue 7 (Golfo del Leon), 8 (Corsica) e 15 (Malta).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermo Pesca, domani termina ma a Trieste il pesce non è mancato

TriestePrima è in caricamento