menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriera, Battista (Aut): «Oggi sforamenti doppi rispetto ai limiti di legge»

Il senatore Lorenzo Battista conferma la sua adesione alla manifestazione organizzata contro la Ferriera: «Sono impegnato da tempo a scalfire la cappa di omertà che aleggia su Servola. L'impianto non funziona bene, e l’allarme sanitario e ambientale resta alto»

«Aderisco alla manifestazione per la salute pubblica di tutti i cittadini di Trieste e specialmente per gli abitanti di Servola, la cui quotidianità è quotidianamente minacciata da rumori insopportabili, fumi, fetori e poveri, che, come abbiamo dimostrato, espongono al rischio di tumore chi le inala. Ieri e oggi tutte le centraline hanno sforato, con valori di inquinanti schizzati, il doppio rispetto al consentito. Per non parlare delle fiamme durature, con relative esalazioni, viste ieri. Chi ha a cuore Trieste deve stare da questa parte della barricata».

Così il senatore Lorenzo Battista, membro del gruppo parlamentare "Per le Autonomie" annuncia la propria adesione alla manifestazione organizzata dal Comitato 5 dicembre con la partecipazione dell’associazione NoSmog per ribadire la propria contrarietà all’ autorizzazione integrata ambientale per l’impianto siderurgico. «Sono impegnato da tempo a scalfire la cappa di omertà che aleggia su Servola - spiega Battista - : se nel mondo normale chi inquina deve premurarsi di dimostrare ai controllori che non sta danneggiando nessuno, in questo mondo al contrario è la popolazione che deve dimostrare ai controllori che è quotidianamente esposta a fonti di inquinamento».

«E come se non bastasse - conclude Battista -, gli allarmi sono sistematicamente tacitati. Nonostante le rassicurazioni del Sindaco di Trieste ed il sopralluogo dell’assessore all’ambiente, le immagini delle quattro altissime fiamme e delle fumate non posso che aumentare le preoccupazioni: fumi, esalazioni diffuse soprattutto dal campo di colata dimostrano che l'impianto non funziona bene, e l’allarme sanitario e ambientale resta alto, nonostante i bei grafici e le dichiarazioni rassicuranti della proprietà: tutti tentativi di ammansire l’opinione pubblica da rimandare al mittente».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento