menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriera, Comitato 5 dicembre da Cosolini: «Piena disponibilità all'incontro pubblico dopo le primarie»

Il sindaco ha confermato la propria disponibilità, accettando le richieste e le regole del Comitato, ma restano due punti su cui trovare l'accordo: la data e il moderatore

«Ho risposto positivamente alla richiesta di incontro e sono pronto a rispondere a chi è rappresentato da dal Comitato ed è sceso in piazza lo scorso 31 gennaio: la sala per l'incontro pubblico la metteremo a disposizione noi, risponderò alle domande brevi e puntuali, ma ho chiesto che con me siano presenti anche l'assessore Laureni e un tecnico del Comune per affrontare quelle richieste più specifiche e tecniche».

Il sindaco Roberto Cosolini commenta il colloquio appena concluso con i rappresentati del Comitato 5 dicembre Giustizia Salute Lavoro: «Sono rimaste in sospeso due questioni: l'opportunità che ci sia un moderatore esterno al Comitato e la data; loro vorrebbero come ovvio il più vicino possibile per dare risposta anche a chi c'era il 31 gennaio, ma io avevo già detto che avrò solo intorno al 10 di marzo i dati più precisi relativi ai primi due mesi dell'anno, quindi vorrei che l'incontro si svolga intorno a quella data».

Poco prima dell'incontro con il sindaco, sulla prorpia pagina Facebook, il Comitato aveva pubblicato le proprie richieste
- Il primo spazio libero nella sua agenda, al massimo entro la prima settimana di marzo. Questa scadenza non è prorogabile. Sappiamo che il 6 marzo dovrebbero esserci le primarie ma le vicende interne al PD non ci riguardano. Il Sindaco che risponde dal 2011 a oggi e risponderà fino alla fine del mandato è lui. Vorremmo mettere dei punti fermi e non possiamo più aspettare.
- Una sala pubblica capiente (200/300 posti). In caso non fosse disponibile, allora una da 100. Non di meno.
- Il Comitato modera l'incontro (2 ore, 2 ore e mezza) e garantisce toni e comportamenti civili da parte del pubblico. Non sarà in alcun modo un incontro di protesta ma uno spazio di discussione serrata ma sempre educata e civile.
- Presenza di stampa e possibilità di filmare integralmente l'incontro per poi pubblicarlo su Youtube e Facebok.
- Tempi: 5 minuti al sindaco per introdurre, 2 minuti per porre domande, 3 per rispondere. Il tutto cronometrato. Ci si potrà mettere in lista per le domande presentandosi mezz'ora prima dell'inizio e lasciando il proprio nominativo. Una volta finiti gli interventi in scaletta, microfono al pubblico qualora volesse intervenire qualcuno non in scaletta.
- No comizi, no propaganda, domande precise e pertinenti da parte del pubblico, possibilmente rispondibili con un sì o un no.

«Abbiamo voluto rassicurare il sindaco sulle modalità dell'incontro, che si svolgerà con toni e comportamenti civili, affinché sia un confronto e non una protesta - ha tenuto a specificare Barbara Belluzzo (rappresentante del Comitato) a margine della conferenza post colloquio -. Noi preferiamo sulla data confrontarci con i cittadini, capiamo le motivazioni del sindaco, ma è giusto che tutti si esprimano. Quanto ai moderatori, inizialmente c'eravamo proposti noi del Comitato, ma siamo disposti a confrontarci con il sindaco per sceglierne uno esterno. Inoltre Cosolini ci ha chiesto una lista di persone che siano presenti (circa 180/200) per evitare che ci siano problemi o proteste: comunque tutti gli interessati potranno assistere allo streaming».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento