Cronaca

Ferriera, Comitato 5 Dicembre: «A Trieste decidono i cittadini e non le aziende, Arpa non merita nostra fiducia»

Comitato 5 Dicembre: «La lettera di St mostra come un'azienda privata pensa di rivolgersi ai rappresentanti dei cittadini. Per noi è chiaro che questo atteggiamento ha il suo fondamento in accordi politici precedenti, quando Amministrazione comunale e regionale e Governo nazionale erano tutte in mano al PD».

Il Comitato 5 Dicembre - Giustizia Salute Lavoro, le dichiarazioni in seguito alla lettera del 5 agosto scorso, inviata dalla Siderurgica all'Amministrazione comunale di Trieste: «Non abbiamo di certo apprezzato le parole di Siderurgica Triestina di ieri ma al tempo non sono parole che ci meravigliano e pensiamo che qualcosa di buono se ne possa trarre. Una lettera come quella ci è molto utile perché fa tutto da sola, cioè mostra all'opinione pubblica come un'azienda privata pensa di rivolgersi all'Amministrazione comunale, cioè ai rappresentanti dei cittadini. Per noi è chiaro che questo atteggiamento ha il suo fondamento in accordi politici precedenti, quando Amministrazione comunale e regionale e Governo nazionale erano tutte in mano al PD».

«Ora che il PD ha perso Trieste, la situazione per Arvedi è drasticamente cambiata e lo si capisce dalla lettera di ieri e dalle dichiarazioni dei sindacati di due giorni fa. Vogliamo essere più chiari possibile. Noi pensiamo che: 1) L'AIA 2016 con scadenze temporali che noi riteniamo esageratamente favorevoli all'imprenditore sia stata frutto di un accordo politico tra Arvedi e il PD di Renzi che lo supporta nell'operazione di acquisizione dell'Ilva di Taranto. 2) La precedente Amministrazione comunale targata PD si fosse adeguata obbedendo a questa linea politica senza realmente agire a tutela della salute cittadini e per questo motivo andasse mandata a casa. 3) L'attuale Amministrazione comunale abbia avviato da subito un percorso di reale trasparenza per verificare in modo autonomo la situazione Ferriera e Area a Caldo e che questo percorso sia in netto contrasto con quello precedente (per noi ingiustamente accomodante con l'azienda). 4) I rimanenti soggetti che hanno concesso l'AIA stiano facendo quadrato per opporsi al nuovo percorso. 5) L'ARPA FVG non meriti la nostra fiducia dal punto di vista tecnico in quanto ente la cui direzione è a nomina invece politica e la Regione FVG della quale l'ARPA è emanazione continua ad essere in mano al PD».

«Siderurgica Triestina scriva insomma quello che vuole. A Trieste decidono i cittadini e non le aziende. Questa verità l'abbiamo ribadita più volte sul campo in piazza creando quelle fondamenta popolari solide sulle quali oggi può basarsi l'Amministrazione comunale con cui condividiamo l'obiettivo finale: la chiusura dell'Area a caldo della Ferriera di Servola».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferriera, Comitato 5 Dicembre: «A Trieste decidono i cittadini e non le aziende, Arpa non merita nostra fiducia»

TriestePrima è in caricamento