rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Chiarbola - Servola - Valmaura

Ferriera, a maggio la decisione sull'area a caldo. Il Comitato: «Pronti a scendere in piazza»

il sindaco Roberto Cosolini e l'assessore all'Ambiente Umberto Laureni hanno ricevuto una delegazione del "Comitato 5 dicembre"

«Ho chiesto all'Azienda Siderurgica Triestina di invitare anche rappresentanti del “Comitato 5 dicembre” alle visite all'impianto di Servola (in gruppi di 10-15 persone) così come programmate per le Commissioni  Ambiente di Senato, Regione FVG e Comune di Trieste e la stessa ha accolto il mio invito». 

La notizia è stata data nel pomeriggio di mercoledì 6 aprile nel corso del periodico incontro, svoltosi nella sala giunta del Comune di Trieste, dove il sindaco Roberto Cosolini e l'assessore all'Ambiente Umberto Laureni hanno ricevuto una delegazione del “Comitato 5 dicembre” (che il 31 gennaio scorso organizzo la manifestazione contro l'inquinamento della Ferriera di Servola), guidata da Barbara Belluzzo.

La proposta del sindaco è stata accolta favorevolmente dai rappresentanti del Comitato che parteciperanno alle visite. Dopo una prima riunione a metà febbraio, la successiva assemblea pubblica del 3 marzo al salone degli incanti, quello odierno è stato un ulteriore incontro di aggiornamento e approfondimento sulle problematiche ambientali legate all'attività la Ferriera di Servola.

Un nuovo incontro è già stato programmato tra il 15 e il 20 maggio, quando si potrà contare sui necessari ulteriori dati richiesti, che consentiranno al sindaco di pronunciarsi in merito.

Dal Comitato riferiscono che «Ci aspettavamo qualcosa di più.  Per certi versi siamo moderatamente soddisfatti perché è stato ottenuto l'impegno da parte del comune di chiedere alla regione Fvg la creazione di uno strumento normativo sanzionatorio (oggi mancante) in caso di superamento del numero di sforamenti concessi in un anno. ci ha fatto piacere rilevare un atteggiamento di "autonomia decisionale" del sindaco riguardo alle scelte regionali e apprezziamo la sua richiesta all'azienda di permettere a noi comitato una visita allo stabilimento. un gesto che non aggiunge e toglie nulla ma appunto apprezzabile».

«Ci aspettavamo - continuano -  dopo questo mese terribile anche a livello di dati, almeno un accenno anche solo informale alla decisione di far cessare le attività dell'area a caldo invece su questo il sindaco ha esplicitamente affermato di non volersi esprimere in un senso o nell'altro ora ma di volerlo fare tra il 15 e il 20 maggio».

«Prendiamo atto - riferiscono dal Comitato -  ma per chiarezza affermiamo che vista la situazione pregressa e questa del 2016 la nostra posizione ormai è decisa: se il sindaco non si pronuncera' a favore della dismissione dell'area a caldo, prima delle elezioni scenderemo di nuovo in piazza».

«Da oggi quindi  - concludono - incominciano i preparativi organizzativi e logistici per una nuova e più imponente manifestazione. la lanceremo con un preavviso molto stretto quindi prendete nota: nella seconda meta' di maggio forse dovremo manifestare ancora e con piu' forza. state pronti: non si puo' mollare adesso! speriamo di non doverlo fare, speriamo di sentire il pronunciamento che tutti ci aspettiamo, ma se così non sarà, allora di nuovo in piazza ancora più numerosi, ancora più forti e motivati. teniamoci pronti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferriera, a maggio la decisione sull'area a caldo. Il Comitato: «Pronti a scendere in piazza»

TriestePrima è in caricamento