Ferriera, i sindacati: "Chiediamo risposte urgenti su accordo di programma"

Antonio Rodà (Uilm): "L'accordo avrebbe dovuto essere firmato una settimana fa. Gli animi sono esasperati. Ci aspettiamo investimenti per il riassorbimento di gran parte dei lavoratori dell'area a caldo”

Un sollecito urgente per la firma dell'accordo di programma della Ferriera di Servola è stato oggi consegnato al Prefetto Valerio Valenti dai sindacati Fim, Uilm, Failms e Usb. “Dopo riunione in Prefettura il 23 maggio, il ministro Patuanelli, il presidente Fedriga e l'assessore Rosolen avevano indicato il giovedì successivo come data per la firma, ma a tutt'oggi non abbiamo alcuna indicazione o informazione” dichiara il segretario provinciale della Uilm Antonio Rodà: “chiediamo ci venga indicata la data reale di firma dell'accordo, nell'interesse dei lavoratori che lo chiedono con forza. Gli animi sono esasperati”. “Abbiamo anche chiesto di essere ricevuti dal presidente Fedriga – aggiunge Rodà -, che ha dato la sua disponibilità. Il Prefetto si è attivato immediatamente, lo ringraziamo per il ruolo che sta svolgendo in questa fase. Vogliamo capire se c'è un problema e vogliamo una data certa per la sigla dell'accordo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le aspettative

Molte le aspettative dei sindacati sull'adp: “Ci aspettiamo investimenti per il riassorbimento di gran parte dei lavoratori dell'area a caldo nelle future opere di ampliamento dell'area a freddo, della centrale elettrica e della banchina della Ferriera, oltre agli investimenti per quel polo logistico che permetterà di riassorbire anche le 40 – 50 figure che potrebbero rimanere fuori dal piano industriale di Arvedi. Si tratta di quei lavoratori che, terminati i due anni necessari all'opera di smantellamento, Arvedi non è in grado di garantire all'interno delle sue filiere produttive. Sappiamo che il ministro Patuanelli ha interloquito con Icop e Fincantieri, ci aspettiamo che questi soggetti possano garantire pienamente i livelli attuali occupazionali della Ferriera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

  • Malore sott'acqua a Sistiana: 38enne portato a Cattinara in codice rosso

  • Orso bruno avvistato vicino alla ciclopedonale a Draga Sant'Elia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento