menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriera, ordinanza alla Siderurgica Triestina: «Ridurre subito emissioni»

Il provvedimento è stato presentato e illustrato oggi dal sindaco Roberto Cosolini e dall'assessore all'Ambiente Umberto Laureni, nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del palazzo comunale, presenti tra gli altri anche i consiglieri Marco Toncelli, Roberto Decarli, Angelo Curreli e Angelo D'Adamo

Attivarsi immediatamente per la riduzione dei fenomeni emissivi che interessano  l'abitato di Servola e che provengono dalla Ferriera, in modo da garantire il costante miglioramento dei valori di PM 10 rilevati. Mantenere la produzione mensile di ghisa entro le 34 mila tonnellate. Realizzare gli adeguati interventi necessari alla messa in sicurezza degli impianti.

È questa l'estrema sintesi di quanto prevede l'ordinanza che il Comune di Trieste ha notificato ieri  alla Siderurgica Triestina S.r.l.. Il provvedimento  è stato  presentato e illustrato oggi (martedì 24 novembre) dal sindaco Roberto Cosolini e dall'assessore all'Ambiente Umberto Laureni,  nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella sala giunta del palazzo comunale, presenti tra gli altri anche i consiglieri Marco Toncelli, Roberto Decarli, Angelo Curreli e Angelo D'Adamo, nonché numerosi abitanti della zona.

L'ordinanza che abbiamo predisposto e ieri notificato all'Azienda -ha spiegato il sindaco Roberto Cosolini- ordina alla Siderurgica Triestina di attivarsi immediatamente per la riduzione dei fenomeni emissivi e, nelle more del completamento degli interventi strutturali previsti per l'altoforno, di mantenere la produzione mensile di ghisa entro le 34 mila tonnellate.

Con questo provvedimento, che diventa un punto di riferimento stabile nel percorso della nuova Autorizzazione integrata ambientale (Aia) -ha detto ancora Cosolini- confermiamo l'impostazione di fondo, che punta al duplice obiettivo: salvare una realtà industriale e occupazionale che non impatti più sull'ambiente e sulla salute dei cittadini.

Il lavoro che ha portato a queste misure è tecnicamente motivato -ha concluso il sindaco Cosolini- e l'ordinanza diventa un punto di riferimento permanente sulle misure da assumere per emissioni superiori alla norma. L'obiettivo è quello di avere uno stabilimento che non inquini più.

L'iter che ha portato alla firma dell'ordinanza è stato quindi illustrato dall'assessore all'Ambiente Umberto Laureni, che ha ripercorso nel dettaglio (vedi  ancora relazione allegata) i tratti salienti e la storia di un anno complicato e importante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento