Cronaca

Ferriera: presentato al MISE il nuovo piano industriale da 230 milioni

La riconversione prevede il potenziamento dell'area a freddo, con le linee di zincatura e verniciatura, e delle attività logistiche. Nel piano è prevista una trasformazione della centrale elettrica

Il Ministro Stefano Patuanelli ha presieduto oggi al Mise il secondo incontro del Gruppo di coordinamento e controllo sull'Accordo di programma per la Ferriera di Servola a Trieste. Lo rende noto all'ANSA il Mise, spiegando che l'azienda ha presentato il nuovo piano industriale incentrato su riconversione dell'area a caldo e decarbonizzazione del sito produttivo. La riconversione prevede il potenziamento dell'area a freddo, con le linee di zincatura e verniciatura, e delle attività logistiche. Nel piano è prevista una trasformazione della centrale elettrica, la cui turbina ad alto rendimento verrà alimentata con gas da fonte rinnovabile e sarà funzionale anche alle attività di capacity market gestite da Terna. Le attività prospettate dall'azienda comporteranno circa 230 milioni di investimenti. Critiche le Rsu di Fiom, Fim e Uilm della Ferriera per la "mancata convocazione" al tavolo.

Ferriera, i sindacati: "I lavoratori esclusi dagli incontri a Roma"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferriera: presentato al MISE il nuovo piano industriale da 230 milioni

TriestePrima è in caricamento