Cronaca

Ferriera: Arvedi propone reintegro ai 20 lavoratori 'in esubero'

Potranno essere reintegrati per tre mesi tramite un'agenzia interinale in attesa di essere ricollocati definitivamente in un'azienda a San Giorgio di Nogaro interessata ad assumere 73 lavoratori entro marzo 2020

Reintegrati per tre mesi con un'interinale in attesa di essere ricollocati in un'azienda a San Giorgio di Nogaro: è la soluzione che si prospetta per i 20 lavoratori in esubero alla Ferriera di Servola. Dopo l'incontro tra i sindacati, la proprietà e la Regione in data 31 novembre arriva infatti una nota ufficiale del gruppo Arvedi: "La Direzione comunica di avere completato gli incontri con tutti i lavoratori con contratto a tempo determinato o somministrato, per i quali nell’evento di chiusura dell’area a caldo non è previsto il rinnovo. Per tutti è stato programmato un colloquio di lavoro con azienda sita a San Giorgio di Nogaro interessata ad assumere 73 lavoratori entro marzo 2020 e prospettato dunque una concreta possibilità di reimpiego immediato".

Proposta riassunzione immediata

"Per i 20 lavoratori ai quali non è stato possibile prorogare il contratto - prosegue la nota - in quanto non più estendibile a norma di legge e che hanno quindi terminato il rapporto di lavoro in data 31.10.2019, si propone la riassunzione immediata da parte di società di somministrazione per un periodo di tre mesi in attesa di trovare collocazione definitiva presso l’azienda di San Giorgio di Nogaro. Per tutti i lavoratori interessati resta sempre aperta l’opzione di un impiego presso Acciaieria Arvedi sito di Cremona o altra azienda del Gruppo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferriera: Arvedi propone reintegro ai 20 lavoratori 'in esubero'

TriestePrima è in caricamento