Cronaca

Ferriera, Siderurgica presenta il piano di risanamento acustico "accorciato". Scettico Dipiazza

Giornata di sopralluogo nello stabilimento di Servola e presentazione del nuovo piano in Regione

Giornata di appuntamenti legati agli adempimenti dell’Autorizzazione Integrata Ambientale della Ferriera di Servola: in mattinata i soggetti tecnici di controllo hanno effettuato sopralluogo congiunto in stabilimento; agli stessi enti, nel pomeriggio, Siderurgica Triestina ha presentato il piano di risanamento acustico depositato lo scorso luglio.

ALTOFORNO - Il sopralluogo congiunto del mattino (cui secondo procedura la Regione Fvg ha convocato tutti gli enti che hanno partecipato alla Conferenza dei Servizi per il rilascio dell’Aia) ha permesso la verifica degli interventi strutturali di risanamento previsti sull’altoforno, la cui conclusione era stata comunicata da Siderurgica Triestina lo scorso 13 aprile. Gli enti preposti hanno potuto così verificare direttamente l’effettuazione dei lavori previsti, già accertata da Arpa Fvg nel corso dei 4 sopralluoghi ispettivi condotti a valle della comunicazione di fine lavori.

RISANAMENTO ACUSTICO - Nel pomeriggio, invece, l’attenzione dei medesimi enti si è concentrata sul piano di risanamento acustico della Ferriera. Negli uffici della Regione Fvg, il tecnico acustico abilitato incaricato da Siderurgica Triestina ha illustrato il contenuto delle due corpose relazioni tecniche depositate a fine luglio, evidenziando come «gli interventi previsti rispettino tutte le indicazioni europee (Bat, migliori tecnologie disponibili) relative al rumore delle aziende siderurgiche».

6 MESI - Insieme al dettaglio degli 11 interventi previsti nel piano, è stato presentato un cronoprogramma di massima per la realizzazione, «che sarà ulteriormente precisato una volta conclusa la fase già avviata di progettazione esecutiva e di valutazione delle esigenze di fornitura dei manufatti insonorizzanti», spiega Siderurgica. Il cronoprogramma di massima (suscettibile di lievi aggiustamenti in itinere, considerata la variabile meteoclimatica per i lavori da svolgersi in quota) consente all’azienda di fornire una scadenza a titolo indicativo pari a 6 mesi (marzo 2017) per concludere i primi 6 interventi di mitigazione acustica, focalizzati sugli impianti più prossimi alle aree residenziali.

ANTICIPO - «Pur in assenza del piano di zonizzazione acustica comunale – commenta il presidente e ad Antonio Lupoli – Siderurgica Triestina ha progettato gli interventi di mitigazione in modo tale da adeguarsi alle norme generali della legislazione nazionale grazie alle migliori tecnologie disponibili, impostando volontariamente un cronoprogramma che prevede di realizzare entro 6 mesi i 6 interventi che ridurranno i disagi percepiti dalla popolazione, con significativo anticipo rispetto ai 30 mesi concessi dall’Aia. E confermando la nostra attenzione alle persone, ci impegneremo per anticipare la scadenza prevista dall’Aia anche per gli altri 5 interventi del piano, che hanno tempistiche più lunghe perché la loro realizzazione impone la fermata degli impianti».

DIPIAZZA - «Sono molto scettico in merito a quanto discusso oggi al tavolo in Regione Fvg circa il piano di risanamento acustico presentato da Siderurgica Triestina. Sono ormai venti anni che sento le stesse cose. Come Amministrazione comunale abbiamo quindi presentato formalmente le nostre osservazioni al documento che ci è stato presentato». Lo ha dichiarato il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza al termine del “tavolo”: «Come detto, il Comune ha quindi contestualmente consegnato un'articolata serie di osservazioni sul piano di risanamento acustico sull'argomento indirizzata al Direttore del Servizio tutela da inquinamento atmosferico, acustico ed elettromagnetico della Regione Fvg».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferriera, Siderurgica presenta il piano di risanamento acustico "accorciato". Scettico Dipiazza

TriestePrima è in caricamento