menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriera, accertamenti tecnici dell'Arpa sulle emissioni di rumore

La direzione dell'Agenzia regionale per la protezione dell'Ambiente del Friuli Venezia Giulia, in seguito alla notizia della richiesta di proroga al 15 aprile per il completamento dei lavori che avrebbero dovuto concludersi il 28 febbraio

«Arpa sta puntualmente effettuando tutti i necessari accertamenti tecnici per appurare che i primi interventi di mitigazione delle emissioni di rumore effettuati da Siderurgica Triestina alla Ferriera di Servola, così come tutti gli altri interventi prescritti, rispondano alle indicazioni e ai parametri previsti dall'Autorizzazione integrata ambientale (Aia) rilasciata lo scorso 28 gennaio». Lo sottolinea, in una nota, la direzione dell'Agenzia regionale per la protezione dell'Ambiente del Friuli Venezia Giulia, in seguito alla notizia della richiesta di proroga al 15 aprile per il completamento dei lavori che avrebbero dovuto concludersi il 28 febbraio

«L'Agenzia, avendo partecipato a tutto il procedimento istruttorio e alle Conferenze dei Servizi in cui si è formato il provvedimento autorizzativo, ha piena evidenza - si assicura - di quanto sta accadendo nello stabilimento di Servola. In proposito sono anche già stati avviati incontri con i responsabili dell'azienda per approfondire i molteplici aspetti dell'Aia che presuppongono la definizione di fasi tecniche di dettaglio. In particolare sono già in corso di definizione i contenuti della convenzione tra Arpa e Siderurgica Triestina per la gestione da parte dell'Agenzia del sistema di monitoraggio della qualità dell'aria. Parallelamente Arpa ha già indicato le specifiche tecniche degli strumenti di cui dovranno essere dotate le stazioni di rilevamento dell'inquinamento atmosferico (nelle vie Pitacco, Ponticello e Muggia), dei sistemi di trattamento/gestione/trasmissione dati e della loro localizzazione. Inoltre Arpa sta definendo in tutti i particolari la tipologia del supporto che essa stessa dovrà dare per la valutazione del Piano di risanamento acustico che Siderurgica Triestina è tenuta a presentare entro sei mesi dal rilascio dell'Aia; Piano che, come noto, dovrà essere attuato progressivamente e completato in due anni e mezzo».

Su questo ultimo tema Arpa conferma che «ha già individuato un team di specialisti che seguirà Siderurgica Triestina nell'elaborazione del Piano e nei controlli». Infine, in considerazione del fatto che l'Aia ha imposto, proprio sul tema di riduzione del rumore, l'effettuazione di una serie di primi interventi nelle more della predisposizione del piano di risanamento, nella nota si ribadisce che già «sono in atto i più opportuni controlli su quanto fatto. Così come è stato fatto finora, gli esiti degli accertamenti saranno messi a disposizione delle Autorità competenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento