Cronaca

Ferriera, sindaco Cosolini: «Avrei voluto fare di più, ma ho fatto il possibile»

Roberto Cosolini sulla questione Ferriera di Servola: «Noi siamo concreti. Promesse passate non mantenute e promesse fatte da altri non sono realizzabili», la cittadina servolana Bianca Degrassi: «Piglio il cusin e vado a dormir in comun se non se fa qualcosa»

Foto Enrico Ferri

Il sindaco Roberto Cosolini nel suo incontro di oggi alle ore 12 presso il giardino Muzio de Tommasini di via Giulia a Trieste sulla questione Ferriera di Servola, fa appello alla concretezza affermando: «Ferriera servola problema serio. Servono scelte forti in città con interventi radicali ma voglio evitare paradosso, lo dico per la città che può essere ingannata da nuove promesse elettorali, ho fatto un percorso in buona fede e onestà ma non avrei potuto fare di più in queste condizioni. Avrei voluto fare un pò di più ma ho fatto il possibile»

Poi ancora aggiunge: «Iniziamo percorso chiaro serio senza promettere la luna perchè siamo concreti.

Presente all'incontro anche la signora Bianca Degrassi,  cittadina di Servola salita alle cronache (trasmissione Le Iene, n.d.r.) perché risiete a due passi dalla FerrieraFerrieraBiancaDegrassiEFerri-2

«Per me son tutte promesse elettorali. Possono essere diminuite un po' le polveri quelle più grossolane, ma le sottili, quelle che sembrano borotalco nero, quelle no, sono sempre presenti e io non so che fare. Per non parlare dei rumori, anche tutta la notte, che non ci fanno dormire. Mi piglio cusin e vado a dormir in comun se non si decidono a fare qualcosa di concreto».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferriera, sindaco Cosolini: «Avrei voluto fare di più, ma ho fatto il possibile»

TriestePrima è in caricamento