menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa della donna, Serracchiani: «I pregiudizi non si rimuovono per legge o con le quote»

««Non dobbiamo rivendicare una piatta uguaglianza ma la nostra differenza e la nostra specificità»

«La lotta per avere pari diritti e uguale dignità è ancora lunga e dura, perché pregiudizi e discriminazioni non si rimuovono per legge o a forza di quote: dobbiamo crederci noi donne per prime». Lo afferma la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, in occasione della Festa internazionale della donna.
«Non dobbiamo rivendicare una piatta uguaglianza ma – indica Serracchiani - la nostra differenza e la nostra specificità, altrimenti continueremo a giudicare noi stesse con il metro degli uomini. I progressi nei diritti sono acquisiti quando diventano modo di pensare condiviso».

Per la presidente servono dunque «più servizi e sostegno alle donne che vogliono lavorare, magari fare carriera ed essere madri, protezione dalle violenze fisiche e psicologiche, diffusione capillare di una cultura di parità. È fondamentale per tutte le donne e, in modo particolare, per quelle che vivono in famiglie di recente immigrazione, e che – conclude - possono fare la differenza tra emarginazione e integrazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, il Friuli Venezia Giulia rimane in zona gialla

  • Cronaca

    Porto vecchio: variante urbanistica nell'Accordo di programma, sì agli investimenti

  • Cronaca

    Presidente del Consiglio regionale positivo al Covid: "Sto bene"

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

  • Arredare

    Letto con box contenitore: modelli, costi e vantaggi

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento