rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Giovedì al via al "Festival del cambiamento": tra i temi crescita demografica e sostenibilità

Giovedì 26 e venerdì 27 maggio a Gorizia e Trieste la prima edizione del festival. Due giorni dedicati al futuro delle città e della società

Aumento della popolazione, nuove tecnologie e un riguardo maggiore verso la sostenibilità. Sono alcuni dei temi del Festival del Cambiamento in programma giovedì 26 e venerdì 27 maggio a Gorizia e Trieste.

"La recente fase di emergenza pandemica - spiega Lorenzo Tavazzi, Partner e Responsabile Scenari e Intelligence di The European House – Ambrosetti - ha contribuito a consolidare e accelerare alcune grandi “onde” globali che si propagano in tempi molto estesi e che sono alimentate da megatrend in grado di ridisegnare lo scenario competitivo e di determinare impatti immediati, concreti e significativi".

La popolazione globale ha raggiunto i 7,9 miliardi di abitanti (impiegando solo 200 anni per passare da 1 a quasi 8 miliardi) e secondo l’ONU potrebbe raggiungere i 10 miliardi entro il 2050, anche sull’effetto del processo di continua urbanizzazione dei territori. La pervasività delle tecnologie potrebbe portare a una prossima “quinta rivoluzione industriale” che assegnerà un ruolo chiave ad automazione, intelligenza artificiale e realtà virtuale, sollevando anche interrogativi sul rapporto uomo-macchina e sull’etica della tecnologia. A fronte di questi aspetti c’è poi il nodo dell’invecchiamento della popolazione e al ruolo della cosiddetta “economia della longevità”: si stima che questo settore al 2025 avrà un valore di 6.400 miliardi di Euro (quasi un terzo del PIL UE e attiverà 88 milioni di posti di lavoro (38% del totale UE).

Con la spinta del PNRR, inoltre, le aziende stanno guardando verso la sostenibilità e non a caso il 28% delle imprese italiane già oggi offre prodotti o servizi “ecologici” (ossia caratterizzati da funzionalità che limitano i rischi ambientali e riducono al minimo l’inquinamento e le risorse impiegate), mentre il 12% (11% nell’UE-27) è intenzionato a farlo nei prossimi 2 anni.

Il Festival si aprirà a Gorizia, il 26 maggio, con inizio alle ore 15 nella sala Verdi di Palazzo de Bassa (con diretta web sul sito www.festivaldelcambiamento.com) con la sessione “Le città e la società del futuro”. Sostenibilità e Turismo: le nuove tendenze che rivoluzioneranno i sistemi produttivi e la società del mondo di domani i temi del programma per il 27 maggio a Trieste, nella sala Maggiore del Palazzo della Borsa Vecchia a partire dalle ore 10.00 in presenza e in diretta web sul sito del Festival.

Organizzato dalla Camera di commercio Venezia Giulia in collaborazione con The European House - Ambrosetti, ha quale main sponsor BAT Italia,  è sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e dalla Fondazione CRTrieste ed ha ricevuto il Patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune di Trieste, del Comune di Gorizia e dell’Università degli Studi di Trieste. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovedì al via al "Festival del cambiamento": tra i temi crescita demografica e sostenibilità

TriestePrima è in caricamento