Cronaca

Fincantieri, consegnata a Monfalcone la "cinese" Majestic Princess: al comando il triestino Sagani (FOTO - VIDEO)

Alla consegna presente anche il presidente del Consiglio Gentiloni: «Storia italiana (di competenza qualità e passione) che ha fatto di questo gruppo un vero campione italiano ed europeo che è in grado in espandersi e di crescere anche negli altri paesi»

il capitano Sagani

Si è svolta questa mattina, 30 marzo, presso lo stabilimento Fincantieri di Monfalcone la cerimonia di consegna di “Majestic Princess”, la terza unità della classe Royal Princess, costruita da Fincantieri per la società armatrice Princess Cruises, brand del gruppo Carnival Corporation, primo operatore al mondo del settore crocieristico. Ospite d'onore il presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni, seduto in prima fila con le personalità, fra le quali, il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, mentre per la società armatrice erano presenti Micky Arison, Chairman di Carnival Corporation, Arnold Donald, CEO di Carnival Corporation, Stein Kruse, CEO di Holland America Group e Jan Swartz, Group President di Princess Cruises e Carnival Australia. Fincantieri era rappresentata dal presidente Giampiero Massolo e dall’amministratore delegato Giuseppe Bono.

«Una nave da circa 600 milioni, di cui almeno 120 milioni sono di ricaduta sul Paese (posti di lavoro esclusi) - ha spiegato Bono -. Corriamo puntando a un punto di Pil del Paese, potremmo fare anche ci più, ma l'Italia non ha una cultura a favore dell'impresa - ha detto rivolto al presidente Gentiloni -, dobbiamo pensare ai giovani non nei termini in cui si parla sui giornali; noi per esempio puntiamo molto sulla formazione interna facendo fronte a quello che lo Stato non riesce a dare».

Realizzata sulla base del progetto delle gemelle “Royal Princess” e “Regal Princess”, costruite e consegnate sempre dallo stabilimento di Monfalcone rispettivamente nel 2013 e 2014, inaugurando una nuova generazione di navi che hanno riscontrato un enorme successo tra il pubblico dei crocieristi, la nuova unità, che è la più grande nave da crociera mai realizzata in Italia, ha una stazza lorda di 145.000 tonnellate e potrà ospitare a bordo 4.250 passeggeri in 1.780 cabine, e 1.350 membri dell’equipaggio. “Majestic Princess”, che batte la bandiera di Bermuda, è caratterizzata da una nuova livrea con il logo storico di Princess Cruises dipinto su entrambe le fiancate a prua della nave e dalla scritta in ideogrammi cinesi “Shèng Shì Gng Zh Haò”, che significa "Grande Spirito”. Si tratta della prima nave progettata e costruita da Fincantieri specificatamente per il mercato cinese: a bordo, infatti, sono state create aree ad hoc per i gusti e le abitudini dei passeggeri cinesi con l’allestimento di nuovi spazi di intrattenimento come le sale karaoke e ristoranti dedicati a diversi tipi di cucina con una vasta scelta culinaria. 

La nave, al pari di quelle della stessa classe che l’hanno preceduta, rappresenta un nuovo punto di riferimento tecnologico a livello europeo e mondiale per il lay-out innovativo, le elevatissime performance e l’alta qualità di soluzioni tecniche d’avanguardia ed è la migliore prova che innovazione e cura del rapporto con il cliente sono leve imprescindibili per affermare la propria leadership sul mercato e consolidare ulteriormente la storica partnership di Fincantieri con il Gruppo Carnival, primo operatore al mondo del settore crocieristico. Dal 1990 ad oggi Fincantieri ha costruito 77 navi da crociera (di cui ben 54 dal 2002), altre 30 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del gruppo.

«Grazie a Giuseppe Bono, grazie alla dirigenza di Fincantieri. Abbiamo potuto ascoltare negli interventi precedenti come questa relazione di lavoro che va avanti da anni si sia sviluppata una relazione di amicizia - ha esordito il premier Gentiloni -. I numeri ci dicono che Fincantieri avrà fabbricato un terzo delle navi da crociera del mondo, che consentiranno a 11 milioni di passeggeri di viaggiare: quindi parliamo di una storia italiana (di competenza qualità e passione) che ha fatto di questo gruppo un vero campione italiano ed europeo che è in grado in espandersi e di crescere anche negli altri paesi. È un orgoglio da parte mia dire che questo risultato affonda le sue radici in quella che è la qualità della maestranza italiana». 

«Noi oggi abbiamo un paese che finalmente vede segnali importanti di ripresa economica e sopratutto di fiducia tra i consumatori italiani e il compito del Governo e incoraggiare questi segnali rafforzando queste potenzialità - ha aggiunto il presidente del Consiglio -. Dietro la qualità dei dettagli dei dettagli di una grande nave come Majestic Princess c'è la qualità italiana, anche artigianale, e per questo dobbiamo essere riconoscenti a Fincantieri che coinvolge migliaia medie e piccole imprese italiane». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fincantieri, consegnata a Monfalcone la "cinese" Majestic Princess: al comando il triestino Sagani (FOTO - VIDEO)

TriestePrima è in caricamento