Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Finge di avere una figlia malata e chiede la carità: arrestato 45enne

L'uomo è stato fermato e identificato alla stazione ferroviaria di Ronchi dei Legionari

È successo a Vermegliano: un cittadino serbo chiedeva la carità fingendo di avere una figlia di due anni gravemente malata, ricoverata all'ospedale infatile Burlo Garofalo di Trieste, in attesa di un trapianto di cornea in Spagna. Con questa "scusa" raccoglieva banconote da 10 a 20 euro impietosendo i passanti e mostrando loro un foglio con le firme di coloro che, nel quartiere, lo avevano già aiutato. Fortunatamente il marito di una donna, insospettito, ha chiamato la polizia.

Come dichiarato dal Gazzettino, gli agenti del Commissariato di Monfalcone hanno raggiunto la zona dove l'uomo, un 45enne straniero rasato di corporatura robusta, è stato visto per l'ultima volta. L'uomo è stato fermato e identificato alla stazione ferroviaria di Ronchi dei Legionari. Si tratta di un cittadino serbo di 45 anni che vive a Trieste e che risulta non avere figli. Trovati i tre biglietti con le firme e, nascosti nelle scarpe, 140 euro. Le banconote sono state sequestrate e una delle donne truffate ha sporto querela.

La posizione del 45enne sarà valutata dal questore di Gorizia per l'eventuale adozione di misure cautelari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finge di avere una figlia malata e chiede la carità: arrestato 45enne

TriestePrima è in caricamento