rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
La polemica continua / S. Vito - S. Andrea / Molo Fratelli Bandiera

Donne musulmane al mare: anche al Pedocin il flash mob “in acqua vestite”

L'appuntamento è per domenica mattina, 20 agosto, al Pedocin, dove la scorsa domenica delle bagnanti musulmane avevano ricevuto critiche da alcune donne in costume, dando il via a un'animata discussione

TRIESTE - "Bagno in solidarietà con le donne musulmane. Andiamo tutte in acqua vestite", è il grido del tam tam social che in questi giorni chiama a raccolta chi vuole dimostrare il suo sostegno alle donne musulmane che hanno l'usanza di fare il bagno in mare "coperte". L'appuntamento è per domenica mattina, 20 agosto, alle 10:30 al Pedocin, dove la scorsa domenica delle bagnanti musulmane avevano ricevuto critiche da alcune donne in costume, dando il via a un'animata discussione. Ne era sorta una polemica su media e social, sulla falsariga di quella legata a Marina Julia e al sindaco Cisint. Anche in quel caso era stato organizzato un flash mob analogo, questa volta la protesta viene lanciata a Trieste.

"Gli uomini possono andare nella parte maschile del bagno" si legge nel messaggio condiviso su Facebook, "basta polemiche su come le donne si vestono. In città oppure al mare, ognuna si veste come le pare. Rispetto – Libertà-  Fratellanza tra i popoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donne musulmane al mare: anche al Pedocin il flash mob “in acqua vestite”

TriestePrima è in caricamento