Cronaca

Crisi Flex: in 150 manifestano sotto il palazzo della Regione

La crisi che vede coinvolto lo stabilimento industriale triestino è approdata in piazza Unità, con la manifestazione indetta dai sindacati

La crisi Flex approda nelle stanze delle istituzioni e chiede l'impegno della Regione al fine di scongiurare il concreto rischio di esuberi. Nella mattinata di oggi 14 maggio 150 persone hanno manifestato sotto il palazzo del Lloyd in piazza Unità. Una delegazione sindacale è stata ricevuta dall'assessore regionale al Lavoro Alessia Rosolen. 

Una situazione legata allo sviluppo futuro della crisi che vede coinvolte oltre un centinaio di dipendenti. Stando a quanto denunciato dai sindacati, il rischio di esuberi - complice lo sblocco dei licenziamenti e la delocalizzazione in Romania portata avanti dall'azienda - è concreto. Per questo motivo, le sigle hanno chiesto a Fedriga di impegnarsi presso il Ministero dello Sviluppo Economico. In piazza si sono visti numerosi rappresentanti politici: presenti la senatrice del Partito Democratico Tatjana Rojc, la deputata del MoVimento Cinque Stelle Sabrina De Carlo, oltre a diversi consiglieri regionali e comunali. 

Fedriga ha informato il ministro Giorgetti e i sindacati hanno confermato che nei prossimi giorni verrà aperto un tavolo sulla crisi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Flex: in 150 manifestano sotto il palazzo della Regione

TriestePrima è in caricamento