menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondazione Ananian, assegnate 120 borse di studio: oltre 180 mila euro per gli studenti

Quest'anno ha destinato a giovani studenti universitari e del conservatorio più di 120 borse di studio per l'ammontare complessivo di €185.000,00. Previsti ulteriori avvisi per borse di studio destinate a corsi di specializzazione musicali, dottorati e master post-laurea per ulteriori €30.000,00

La Fondazione Filantropica Ananian, nata per volontà di Gregorio Ananian, medico e benefattore armeno vissuto a Trieste, di cui ricorrono i 150 anni dalla morte proprio quest'anno, organizza la prima cerimonia di consegna delle borse di studio assegnate nel 2015.

Un momento pubblico per far incontrare i giovani meritevoli e i loro progetti, per dare la giusta valorizzazione al merito nella volontà di costruire una comunità che crede nello sviluppo della città a partire proprio dalla ricerca e dalla voglia di innovazione.

La Fondazione Ananian, da statuto, ha come finalità i giovani e da anni è uno dei soggetti che maggiormente contribuisce nella nostra città alla promozione di sussidi e borse di studio. Quest'anno ha destinato a giovani studenti universitari e del conservatorio  più  di  120  borse  di  studio  per  l’ammontare  complessivo  di €185.000,00 e provvederà nei prossimi mesi a bandire ulteriori avvisi per borse di studio destinate a corsi di specializzazione musicali, dottorati e master post-laurea per ulteriori €30.000,00. In particolare, è in previsione per il 5 ottobre 2015 l’uscita dell’avviso per le borse di studio destinate a giovani iscritti a master class o altri corsi di specializzazione nel campo della musica. Aprono le borse 1

In quest’occasione la Fondazione intende congratularsi con i giovani assegnatari e trovare un momento in cui i loro progetti si intersecano tra loro e i vari percorsi formativi possano farsi comunità, con l’auspicio che la borsa di  studio erogata   possa   rappresentare   un  contributo   concreto   allo   sviluppo   delle   loro competenze e ambizioni personali e che queste siano la vera base della società e della città del domani.

“Quest'anno, in pieno accordo con il nuovo Consiglio di Fondazione che vorrei esplicitamente ringraziare – dice il presidente, l'architetto Giovanni Damiani – abbiamo voluto apportare un’importante innovazione: introdurre nelle nostre  tante borse il concetto del prestito d'onore rimettendo alla possibilità e alla sensibilità dei beneficiari la facoltà di ricambiare il sostegno della Fondazione. Abbiamo chiesto loro non solo dei documenti, ma di parlarci dei loro desideri, dei loro progetti e ne sono uscite cose molto interessanti che ben dimostrano come avere fiducia nei giovani sia un ottimo investimento. Abbiamo raccolto tantissimi progetti, aspirazioni alte e volontà molto concrete che possono e devono divenire parti della città del domani, vogliamo che la Fondazione Ananian non sia ‘solo’ un soggetto che dà denaro ai meritevoli, ma che diventi un punto di riferimento per chi ha un progetto e desidera realizzarlo.”

In una società che si trasforma deve cambiare anche il modo di aiutare chi ha bisogno e finanziare la progettualità, proprio per questo l'evento vedrà la partecipazione anzitutto di A.S.P. ITIS, ente con il quale la Fondazione intrattiene un proficuo rapporto di collaborazione e con cui si sta affrontando la costruzione di una sinergia di cooperazione per molti progetti comuni.

L’auspicio comune della Fondazione Ananian e di A.S.P. ITIS è di innovare e qualificare l’àmbito del welfare della città di Trieste, inteso nel significato di benessere e di creazione di proposte tese a migliorare la qualità complessiva della società in cui viviamo.

È prevista, inoltre, la presenza dei rappresentanti delle principali Autorità che si occupano a diverso titolo di giovani e di studenti, nonché dei rappresentanti di enti con i quali la Fondazione ha avviato un percorso collaborativo, nell’ottica di sviluppare sinergie sempre più forti.

Sinergie che verranno brevemente illustrate nell'evento, proprio al fine di spiegare meglio la complessa e virtuosa rete che si sta creando per mettere al centro i giovani e aiutare lo sviluppo dei loro progetti. In tal senso graditissima è la presenza del Comune di Trieste, con il Sindaco Roberto Cosolini.

Ringrazio la Fondazione Ananian, il suo Presidente e tutto il Consiglio per il lavoro fatto in questi mesi e per le novità introdotte, ma soprattutto ringrazio loro per le opportunità che offrono agli studenti della nostra città. Un aiuto concreto che permette a tanti giovani di completare il loro percorso di studi. Con questa iniziativa anche la Fondazione Ananian si affianca all'impegno comune che, assieme agli Enti e alle Istituzioni del territorio, stiamo mettendo in campo per rendere sempre più Trieste una città competitiva, aperta e attrattiva quale polo di alta formazione nelle diverse discipline”.

E dell'Università di Trieste, con cui la Fondazione ha intensificato ancora maggiormente i già solidi rapporti e con cui si stanno stringendo importanti accordi, come per esempio lo sviluppo del Collegio Fonda, la proposta di sviluppo di nuovi Master e una serie di borse per progetti di eccellenza da affiancare alle tante borse che la Fondazione offre agli studenti della nostra Università.

La Fondazione Ananian – afferma il Magnifico Rettore, prof. Maurizio Fermeglia – con le sue azioni di supporto allo studio ha ben interpretato lo spirito che serve allo sviluppo di questa città. In un mondo che evolve in fretta e dove la conoscenza generata dall’alta educazione riveste un ruolo fondamentale per lo sviluppo del territorio e per l’occupazione, è importante per i nostri giovani intraprendere studi universitari per avere maggiori possibilità di lavoro nel prossimo futuro. La Fondazione, supportando economicamente i giovani nel loro percorso universitario, contribuisce in modo tangibile a questo obbiettivo. Le statistiche parlano chiaro: i laureati dell’Università di Trieste hanno maggiori possibilità di trovare un lavoro e con una remunerazione superiore rispetto alla media nazionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Report Iss, Riccardi: "In Fvg dati da zona gialla"

  • Cronaca

    Draghi approva il nuovo decreto: resta il coprifuoco alle 22

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento