Cronaca

Forte odore di idrocarburi in città, Arpa: «Si tratta degli sfiati delle cisterne delle petroliere»

Dopo le molteplici segnalazioni da parte dei cittadini, una squadra di Arpa è intervenuta nelle zone segnalate al fine di valutare l’entità e la persistenza delle molestie olfattive

foto pixabay

Sono state tante le segnalazioni dei cittadini che hanno avvertito oggi, 26 giugno, un odore sgradevole in diverse zone della città. Come segnalato dall'Arpa, si tratta di un forte odore di idrocarburi ed ha destato grande preoccupazione nella popolazione che ha immediatamente chiamato i Vigili del Fuoco e i Vigili Urbani. 

Su richiesta dei Vigili del Fuoco una squadra di Arpa è intervenuta nelle zone segnalate al fine di valutare l’entità e la persistenza delle molestie olfattive che si sono protratte fino le 15.30 circa. I tecnici Arpa hanno effettuato delle verifiche presso lo stabilimento siderurgico di Servola, senza rilevare malfunzionamenti nel ciclo produttivo. La Capitaneria di Porto ha invece segnalato la presenza di due petroliere in rada. Pertanto, come già accaduto lo scorso 10 giugno in presenza di una analoga situazione, Arpa ha effettuato delle simulazioni con modelli matematici, al fine di verificare se le molestie olfattive potessero essere associate agli sfiati delle cisterne delle petroliere. Anche in questo caso la risposta è stata positiva in quanto le simulazioni hanno prodotto un quadro coerente con la distribuzione spaziale e temporale delle segnalazioni ricevute.

Sembra pertanto verosimile che una o entrambe le petroliere in rada, a causa delle alte temperature, abbiano azionato gli sfiati di sicurezza al fine di ridurre la pressione nelle cisterne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forte odore di idrocarburi in città, Arpa: «Si tratta degli sfiati delle cisterne delle petroliere»

TriestePrima è in caricamento