menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forum Donne: Lettera Aperta a Tondo

Ester Pacor (Presidente), Luisa Fazzini e Ilde Poggi (Vicepresidenti) del Forum delle Donne di Trieste - Associazione trasversale delle donne di tutte le parti politiche – rivolgono al Presidente della Giunta Regionale Renzo Tondo questa “Lettera...

Ester Pacor (Presidente), Luisa Fazzini e Ilde Poggi (Vicepresidenti) del Forum delle Donne di Trieste - Associazione trasversale delle donne di tutte le parti politiche - rivolgono al Presidente della Giunta Regionale Renzo Tondo questa "Lettera aperta".

Egregio Presidente, leggiamo in questi giorni che nella Finanziaria regionale ci sarebbe una straordinaria disponibilità di denaro.

Lo scorso autunno, con la Commissione Regionale per le Pari Opportunità, dove siede una nostra rappresentante, abbiamo condiviso una serie di richieste atte a predisporre politiche economiche attente ai bisogni delle donne e abbiamo indicato nelle politiche di welfare (in particolare nei servizi che migliorano la conciliazione tra tempi di vita e di lavoro - asili nido - centri estivi - ricreatori ), nelle attività di prevenzione e aiuto contro la violenza e nelle Azioni positive (i progetti promossi dagli Enti locali con le Associazioni di donne), nelle politiche attive per il lavoro, nella formazione professionale, alcune delle priorità d'intervento.

Ora , che avanzerebbero denari, ci permettiamo di riformulare a Lei e a tutte le forze politiche presenti in Consiglio regionale, la richiesta di destinare una parte dei 186 milioni e mezzo di euro, "improvvisamente" apparsi nelle casse regionali, alle donne di questa regione. Ricordando a Lei, Presidente, e a tutti i Consiglieri regionali che gli aiuti alla vita delle donne sono aiuti alle famiglie e alla società tutta: asili nido, formazione, lavoro, politiche sociali sono il perno di un progetto politico che può modificare questa regione.

La disponibilità economica non può essere utilizzata per interventi una tantum ma solo per azioni strutturali che non siano solo opere pubbliche ma riforme che incidano sulla vita dell'intera comunità.

E' per questo motivo che - ricordando come questa crisi non è ancora finita - chiediamo che le risorse necessarie al rilancio economico ed occupazionale vengano distribuite tra i vari assessorati tenendo conto delle richieste presentate dal Forum con il solo scopo di rafforzare un sistema sociale che finora ha assicurato la "tenuta" della realtà regionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento