menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fotografia, Valentina Simsig: «Grazie a una foto un istante dura in eterno» (FOTO)

16.22 - Le nostre interviste ai fotografi professionisti e amatori di Trieste

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una vera e propria invasione di macchine fotografiche digitali compatte, mirrorless e reflex a prezzi sempre più alla portata di tutti. La Redazione di Triesteprima ha deciso di dare spazio ai fotografi professionisti e amatori che sono interessati a far conoscere la loro arte, perchè di questo si parla: non sempre basta puntare e scattare. L'angolazione, la luce, il soggetto, la messa a fuoco, i tempi dell'otturatore e l'apertura del diaframma, postproduzione... ingredienti che mescolati con varie sfumature tra di loro danno vita a vere e proprie opere d'arte.

Valentina Simsig fotografa-2Questa è l'intervista alla fotografa triestina Valentina Simsig, che fa parte dello staf di photo Friuli Venezia Giulia Selection e del omonimo gruppo Facebook nato con l'intento di far conoscere la nostra regione «abbiamo più di 4000 utenti che seguono la pagina è più di 3000 fotoamatori nel gruppo», spiega Valentina, che è anche coamministratore di Fotografi a Trieste e non solo, un gruppo di fotografi prevalentemente triestini.

Fotografa professionista o amatore?
Mi ritengo una fotoamatrice in primis.

Che macchina fotografica utilizzi?
Attualmente uso una reflex Nikon, il mio corredo è composto da ottiche Nikon, Sigma e Tamron, oltre a degli amati filtri della Lee.

Pensi che il tipo di macchina possa fare la differenza?
La risposta è no, il corpo macchina può fare la differenza su certe cose e per certi tipo di foto, per esempio una macchina con un autofocus è una capacità di scatto veloce può fare la differenza nelle foto sportive, ma non è la macchina a fare il fotografo se mai viceversa.

Ritratti, paesaggi, sport, ecc, quali sono i tuoi soggetti preferiti?
Ho scoperto di amare la fotografia tutta, un modo mio di dare emozione. Davanti a una foto ognuno ha percezioni differenti e immagina cose diverse. Non ho un genere vero e proprio preferito, amo tutto dal paesaggio, ritratto alla street.

Post produzione (fotoritocco) si o no?
Scattando in Raw pratico gli aggiustamenti secondo gusto personale. Ci sarebbe da fare un piccolo distinguo: il jpg non è un file senza post, in questo caso ci affidiamo agli automatismi della macchina o del telefonino che trasforma le informazioni che arrivano al sensore in un file creato secondo le impostazioni della casa produttrice; invece il Raw è paragonabile alla vecchia pellicola negativa in sostanza.

«Desidero ringraziare Attualfoto e tutte le persone che vi lavorano, ho seguito i loro corsi (che sono stati per me determinanti) e i loro numerosi workshop, ultimo quello con Davide Cerati (un grande fotografo italiano molto stimato anche al estero) sul ritratto, un esperienza unica ed irripetibile, ma anche gli incontri con Mosè Franchi (fotografo e storico della fotografia e Direttore responsabile della rivista IMAGE mag). Con una fotografia si ha un modo di comunicare immediato ed è questo che mi affascina; è anche vero che ognuno davanti alla stessa foto ha emozioni diverse, una foto non racconta la verità racconta come vede chi l'ha scattata e cosa volevamo trasmettere in quel istante, si potrebbe dire che grazie a una foto un istante dura in eterno, sospeso davanti a chi lo osserva. Un saluto a tutti gli amici fotografi e non».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento