Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Russo a Dipiazza: "Non accetterò mai un vicesindaco che ha patteggiato per frasi antisemite"

L'esponente del Partito democratico ha voluto ribattere al primo cittadino di Trieste dopo l'intervista rilasciata al Piccolo. "Ha ragione lui quando dice che siamo diversi. A me non basta tagliare nastri"

"In questi anni - da senatore e da vicepresidente del consiglio regionale - ho collaborato più volte con Roberto Dipiazza e lo rivendico: aiutare il Sindaco della tua città su progetti di sviluppo condivisi (penso a Porto Vecchio, Esof, riqualificazione della Caserma di via Rossetti) non vuol dire “avere un'intesa speciale" con lui". A parlare è Francesco Russo del Partito democratico che è intervenuto in merito all'intervista rilasciata dal primo cittadino al quotidiano Il Piccolo. 

Secondo il vicepresidente del Consiglio regionale lavorare per la città "significa lavorare per i cittadini e aiutare chi li rappresenta, senza preoccuparsi se qualcuno storce il naso. Ma ha ragione lui quando dice che siamo diversi. A me non basta tagliare nastri: forse porterà consenso ma non contribuisce in misura decisiva allo sviluppo della città". 

Russo porterebbe avanti "un’idea più grande e innovativa" che possa unire "i triestini anche al di là delle divisioni del passato: una città metropolitana a vocazione internazionale che sappia attrarre – e non mandarli via come avviene oggi - i nostri giovani talenti e le aziende più dinamiche". "Sogno una città che non si dimentichi delle periferie - continua l'esponente dem che in molti addetti ai lavori danno come prossimo sfidante di Dipiazza per il centrosinistra - che investa nella mobilità sostenibile, nello sviluppo del verde urbano e nella sua vocazione culturale".

Russo ha rivendicato "lo spirito" con cui ha lavorato per sdemanializzare il "Porto Vecchio" proponendo "il progetto di città metropolitana. A differenza di Dipiazza non so chi sarà il prossimo Sindaco. So però che se mai dovessi candidarmi non accetterò – come non ho mai fatto in passato – scorciatoie o compromessi al ribasso. E certamente non accetterò mai un vicesindaco che ha patteggiato la pena per frasi antisemite" ha concluso Russo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russo a Dipiazza: "Non accetterò mai un vicesindaco che ha patteggiato per frasi antisemite"

TriestePrima è in caricamento