menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fratelli d'Italia, anche a Trieste la raccolta firme per 4 proposte di legge

Questa mattina in largo don Bonifacio la sezione giuliana del partito sovranista ha messo a disposizione dei cittadini un banchetto per raccogliere le firme per l'elezione diretta del Presidente della Repubblica, l'abolizione dei senatori a vita, il tetto alla tasse in Costituzione e la supremazia dell'ordinamento italiano su quello europeo

Elezione diretta del Presidente della Repubblica, abolizione dei senatori a vita, tetto alla tasse in Costituzione e supremazia dell'ordinamento italiano su quello europeo. Sono queste le quattro proposte di iniziativa popolare avanzate da Fratelli d'Italia attraverso la raccolta firme che anche a Trieste ha visto questa mattina in piazza il partito guidato da Giorgia Meloni. Il banchetto è rimasto in largo don Bonifacio dalle 10 alle 13 e, secondo l'esponente triestino di maggior spicco, il consigliere Claudio Giacomelli, "abbiamo dovuto portarne altri perché c'era veramente tantissima gente che voleva firmare". 

Presidente della Repubblica e senatori a vita

Le quattro proposte che i sovranisti di FdI portano avanti sono, per l'appunto, legate alla modifica di elementi cardine dell'ordinamento della Repubblica italiana. "Il Presidente degli Italiani eletto direttamente dagli Italiani, vero garante e collante dell'unità nazionale. Un presidente che non sia frutto dei giochi di palazzo" questa quella riguardante il capo dello Stato. A finire nel "mirino" della raccolta firme anche l'istituzione dei senatori a vita. "Vogliamo l'abolizione. Una norma ottocentesca che non ha più motivo di esistere. Non vogliamo che persone non elette, e quindi non non rappresentative di nessuno, possano determinare maggioranze parlamentari contro la volontà popolare". 

Tasse e sovranità

Più complesso invece, almeno sulla carta, la questione relativa alle tasse. "Finora lo Stato italiano ha determinato l'ammontare delle tasse in base ai propri fabbisogni, con un progressivo aumento di entrambi. Uno Stato serio invece organizza la propria vita contando sulle risorse a disposizione. E fissare un limite alle tasse in Costituzione è la via maestra per raggiungere l'obiettivo". 

La quarta e ultima proposta invece è uno dei cavalli di battaglia politici di Fratelli d'Italia, vale a dire il concetto di sovranità. "Siamo sovrani e come tali stiamo in Europa. Non cediamo la nostra sovranità per compiacere i potenti di turno e men che meno i poteri economici e finanziari internazionali. Vogliamo che le norme europee che contrastano con la nostra Costituzione non siano considerate valide in Italia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento