menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fratelli d'Italia: "dove sono le Iniziative che il Sindaco aveva promesso per i nostri Maro' in India ?"

Sono trascorsi ormai otto mesi da quando Cosolini ha rimosso lo striscione esposto per due mesi sul Municipio che esprimeva la solidarietà ai due Marò ostaggi in India, giudicandolo "troppo ingombrante per essere esposto da così tanto tempo"...

Sono trascorsi ormai otto mesi da quando Cosolini ha rimosso lo striscione esposto per due mesi sul Municipio che esprimeva la solidarietà ai due Marò ostaggi in India, giudicandolo "troppo ingombrante per essere esposto da così tanto tempo", promettendo in futuro altre forme di solidarietà rivolte ai due militari.

Se per Cosolini lo striscione è stato tolto anche "per un discorso di ambientazione di piazza Unità", noi crediamo che sia questo il luogo più adeguato dove il capoluogo di Regione possa lanciar l'importante messaggio.
Proprio per l'importanza d'aver a lato la Prefettura, alla quale va la nostra richiesta d'un intervento serio da parte dello Stato italiano per il rilascio dei due Marò arrestati dal governo indiano. Sono trascorsi 436 giorni e la situazione non migliora, non possiamo lasciar soli i nostri ragazzi, dopo l'incomprensibile e paradossale decisione del governo Monti di rispedirli in India.

Chiediamo quindi al Sindaco se si sia dimenticato delle promesse fatte, riguardo alle iniziative di solidarietà per i due fucilieri di marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.
Chiediamo che venga al più presto esposto un nuovo striscione sulla facciata del Municipio, quale segnale di vicinanza al caso dei Marò e non il semplice ripristino dello striscione precedente, esposto da un mese presso la Casa del Combattente.

L'insostenibile situazione dei nostri Marò che con umiltà e onore, mostrano quel senso d'italianità che ogni volta ci rende fieri davanti alla bandiera, non può lasciarci indifferenti.

Oggi FRATELLI d'ITALIA chiede ai consiglieri di maggioranza e opposizione in Consiglio comunale di fare propria questa nostra richiesta e ad attivarsi affinché questa possa esser realizzata che, come tale, dovrebbe riguardare ciascuna forza politica e non solo la nostra.

Un simile scempio ai danni della Patria potrebbe darci la rara occasione di batterci assieme per la nostra dignità di cittadini italiani, tutti uniti sotto l'unica egida del nostro Tricolore.



Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento