menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Friuli Venezia Giulia di nuovo arancione: cosa si può fare e cosa no

Spostamenti senza autocertificazione solo all'interno del proprio comune, visite a parenti ed amici in massimo di due persone, ritorno a scuola per quasi 45mila studenti, asporto nei bar e molto altro. Cosa cambia da oggi 12 aprile

Da oggi 12 aprile tutto il Friuli Venezia Giulia torna in zona arancione. A riaprire saranno i negozi, parrucchieri, centri estetici e finirà l'obbligo di autocertificazione per gli spostamenti sul territorio comunale. Ad aver riaperto le porte sono anche le scuole con la didattica in presenza per le classi seconde e terze alle medie, e con il 50 per cento degli studenti delle scuole superiori di nuovo sui banchi, per un totale di circa 45mila giovani. 

Il trasporto pubblico torna al 50 per cento della capienza massima, a Trieste riapre anche il parco del castello di Miramare. Sul fronte della ristorazione rimane sempre valida la possibilità di lavorare grazie all'asporto e la consegna a domicilio. Permangono i divieti di consumazione sul posto, mentre non vi sono limiti di orari, nel consumo di cibi e bevande, per gli ospiti degli alberghi. Chiusi i centri commerciali nei festivi e prefestivi, mentre rimangono aperti alimentari, supermercati, tabacchi, edicole e farmacie e parafarmacie. 

In merito agli spostamenti, nessun cambiamento per quanto riguarda il coprifuoco dalle 22 alle 5 e sugli spostamenti fuori dal proprio comune e dalla regione di residenza. Resta la deroga per gli abitanti di comuni fino ad un massimo di 5mila residenti che potranno spostarsi in un raggio di 30 km, con però il divieto di spostamento nei capoluoghi di provincia. Infine, sul capitolo visite a parenti ed amici, sarà possibile spostarsi verso un'altra abitazione - sempre dalle 5 di mattina fino alle 22 - in un massimo di due persone (oltre a figli minori di 14 anni e disabili/non autosufficienti), per una volta al giorno. Rimangono chiusi musei, mostre, palestre e piscine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento