Cronaca

La Regione lancia l'allarme tossicodipendenza, Riccardi: "Preoccupante"

Il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia è intervenuto in occasione della Giornata mondiale contro l'abuso e il traffico di droga. Sono 141 i giovani sotto i 20 anni presi in carico nel 2018 dai servizi sanitari

"Nel 2018 in regione i servizi hanno preso in carico 4.234 utenti tossicodipendenti dei quali oltre 900 sono nuovi utenti". L'affermazione è del vicegovernatore regionale con delega alla Salute, Riccardo Riccardi in occasione della Giornata mondiale contro l'abuso e il traffico di droga. I numeri relativi all'anno passato fotografano una situazione molto critica in Friuli Venezia Giulia. La fascia che soffre di più è quella dai 30 ai 49 anni con oltre duemila persone prese in carico dai servizi sanitari per il 2018.

La nuova droga: l'eroina gialla

Preoccupante anche la situazione venutasi a creare nella fascia dei minori. "Dei 233 ragazzi con meno di 20 anni i nuovi utenti sono stati 141" ha aggiunto  Riccardi. Particolare attenzione è rivolta alle nuove sostanze psicoattive, tra le quali, estremamente preoccupante è l'eroina gialla. Anche nel Friuli Venezia Giulia infatti questa sostanza stupefacente "ha provocato vittime tra i minori" si legge nella nota del vicegovernatore.

"I decessi per droga infatti sono in crescita mentre i sequestri e gli arresti da parte delle Forze dell'Ordine rilevano la presenza di nuovi mercati e nuovi narcotrafficanti". Secondo Riccardi infine "i dati nazionali e quelli regionali ci dicono che siamo davanti a un problema in evoluzione. I dipartimenti delle Dipendenze sul territorio, in collaborazione con altri servizi del sociale, sono in piena attività per dare risposta ai singoli e famiglie coinvolti in questa complessa e drammatica realtà. Il problema della tossicodipendenza rimane ancora caratterizzato dalla paura e dalla vergogna di chiedere aiuto ai servizi sociali, fenomeno particolarmente diffuso tra gli adolescenti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione lancia l'allarme tossicodipendenza, Riccardi: "Preoccupante"

TriestePrima è in caricamento