rotate-mobile
Cronaca San Dorligo della Valle - Dolina

Fucile contro italiano in Slovenia, il ministro della difesa: "Stiamo verificando"

Un presunto soldato dell'esercito sloveno avrebbe puntato un fucile alla testa a un triestino della minoranza slovena con la doppia nazionalità. Si rischia l'incidente diplomatico

Indagini in corso sull'episodio avvenuto in val Rosandra, in cui un presunto soldato dell'esercito sloveno avrebbe puntato un fucile alla testa a un triestino della minoranza slovena con la doppia nazionalità. Il Ministero della difesa sloveno, come riporta Primorske Novice, ha dichiarato che per il momento non può commentare il presunto incidente poiché ci sono verifiche in corso. Il governo Sloveno sta quindi cercando di capire se l'episodio raccontato dal quotidiano Primorski Dnevnik corrisponde a verità. Come riportato da Ansa anche il ministro degli esteri Luigi Di Maio ha chiesto spiegazioni ufficiali a Lubiana. Intanto alcuni esponenti dell'opposizione al governo sloveno hanno definito l'episodio "inaccettabile".

Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana" 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fucile contro italiano in Slovenia, il ministro della difesa: "Stiamo verificando"

TriestePrima è in caricamento