menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Funziona la "Rete" a Tutela delle persone senza Dimora in questo Periodo di grande Freddo

Sta funzionando bene la “rete” organizzata dal Comune di Trieste, assieme a Provincia, Questura ed altri enti e associazioni del volontariato sociale, per fare fronte alle necessità di povertà estrema, delle persone più deboli ed in difficoltà...

Sta funzionando bene la "rete" organizzata dal Comune di Trieste, assieme a Provincia, Questura ed altri enti e associazioni del volontariato sociale, per fare fronte alle necessità di povertà estrema, delle persone più deboli ed in difficoltà, dei senza fissa dimora che gravitano nella zona delle stazioni ferroviaria e delle autocorriere, duramente colpiti dall'emergenza freddo di questi giorni.

Il punto su quanto fatto e ancora si sta facendo per venire incontro a queste situazioni è stato fatto oggi nel corso di un incontro stampa alla quale sono intervenuti tra gli altri l'assessore alle Politiche sociali Laura Famulari, il vicequestore aggiunto Fabio Soldatich, l'assessore provinciale Roberta Tarlao, il presidente della Comunità di San Martino al Campo Claudio Calandra, i rappresentanti della Caritas e di Saba S.p.a., soggetti istituzionali e privati che collaborano alla messa a punto degli interventi.

Trieste è su ottimi livelli per la lotta alle situazioni di povertà estrema -ha spiegato l'assessore Laura Famulari- e puntiamo a rendere le procedure la macchina ancora più funzionale, per rispondere nel migliore dei modi all'emergenza freddo che colpisce le persone più deboli e in difficoltà. Con il dormitorio della Comunità di San Marino al Campo, il centro diurno di via Udine, il centro Caritas della Parrocchia dell'Immacolato Cuore di via Sant'Anastasio, il Teresiano, la foresteria di via San Lazzaro e le locande, "riusciamo ad offrire un ricovero adeguato al oltre un centinaio di persone -ha detto l'assessore Famulari- con un impegno quotidiano di operatori e volontari, attraverso una "rete" che sta dando ottimi risultati". "Complessivamente -ha aggiunto l'assessore Famulari- abbiamo investito circa 200 mila euro, molto di più che in passato e siamo soddisfatti per la positiva collaborazione che si sta realizzando con tutti i soggetti interessati, da enti a associazioni, che voglio ringraziare".

Commenti positivi per quanto fatto e per la valida azione integrata svolta sono venuti anche dai diversi rappresentanti intervenuti all'incontro. Il vicequestore Fabio Soldatich ha evidenziato l'azione di monitoraggio, anche notturno, svolta con la Caritas nella zona delle stazioni. L'assessore provinciale Roberta Tarlao ha confermato l'impegno della provincia nel fornire generi alimentari ed un pulmino per trasportare le persone in difficoltà dalle mense ai dormitori. I rappresentanti della Comunità di San Martino al Campo e della Caritas hanno evidenziato come le strutture stanno accogliendo a pieno regime le persone che vivono in condizioni di povertà estrema. E' stato ribadito di comune accordo l'impegno a proseguire in questa direzione, per cercare sempre più di creare un circuito di protezione continuato, anche con una sempre migliore armonizzazione degli orari dei centri diurni. Nei prossimi giorni proseguiranno le azioni messe in atto a difesa dei senza fissa dimora, anche in considerazione delle non favorevoli condizioni meteo previste.

A margine dell'incontro, invitando le persone anziane a non uscire di casa per il maltempo, l'assessore Laura Famulari ha ribadito che è operativo il numero verde del progetto "Amalia" (tel. 800 544 544) attivo 24 ore su 24, al quale possono rivolgersi gratuitamente gli over 65 per richiedere il recapito a domicilio di farmaci e della spesa.

Infine chi dovesse notare persone in evidente stato di difficoltà può segnalarlo anche alla Polizia locale (tel. 040 366111) attivo 24 ore su 24.

Ufficio Stampa Comune di Trieste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento