rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Il furto

Furgone scassinato tre volte: l'incubo di un fonico triestino

Un fonico triestino ha subito ben tre furti. Stessa zona, stessa modalità. Dal 2019 ha perso quasi 3000 euro di attrezzatura e materiale vario.

Stessa zona, stessa modalità, stesso veicolo: rompono il finestrino e portano via tutto ciò che trovano. E' così che alcuni ladri, dopo aver preso di mira il furgone di un triestino, hanno messo a segno ben tre furti. Dal 2019, il proprietario ha perso circa 3000 euro di attrezzatura e materiali vari.

 "La prima volta è successo a fine ottobre 2019 - ha raccontato il proprietario -. L'avevo posteggiato nel parcheggio davanti a Villa Revoltella. I ladri hanno rotto il finestrino e rubato attrezzatura audio dal valore di circa 2mila euro". Il furto viene subito denunciato, ma un anno dopo accade un fatto particolare: "Grazie ad una segnalazione, ho ritrovato due delle quattro casse rubate. Sono state lasciate in un bosco non troppo lontano dal luogo in cui è avvenuto il furto".

Due anni dopo, a fine agosto 2021, il fatto si ripete: "Il furgone si trovava nel parcheggio del Ferdinandeo. Hanno nuovamente rotto il finestrino e hanno portato via, tra le altre cose, centinaia di cavi, una consolle, un mixer e dei faretti led. Ho perso circa 800 euro". Infine l'ennesimo furto, quello di qualche giorno fa, avvenuto nuovamente nel parcheggio di Villa Revoltella. "Hanno rotto lo stesso finestrino, ma questa volta non hanno trovato nulla se non un paio di scarpe antinfortunistiche usate". "Provvederò a denunciare anche questa volta - ha concluso rassegnato -. Ormai il mio furgone è stato preso di mira. Non se ne può più".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furgone scassinato tre volte: l'incubo di un fonico triestino

TriestePrima è in caricamento