Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Furti al cimitero: «Nuove telecamere a infrarossi per sorveglianza h24»

AcegasApsAmga: «Nessuna emergenza, ma intervento necessario per il contesto». Lodi: «Un dovere verso i cittadini»

In seguito a diversi furti nel cimitero di Sant'Anna, il Comune di Trieste si sta impegnando a potenziare la videosorveglianza all'interno del luogo sacro, da cui sono stati rubati fiori, oggetti commemorativi per i defunti, del carburante dai mezzi degli addetti alla manutenzione e monete dai distributori. Sono state quindi installate tre nuove videocamere con visuale ampliata e a infrarossi, per garantire la copertura notturna. Di queste, una è stata sistemata tra il nuovo campo 31 e il 32, un'altra all’uscita del sottopassaggio che dall’entrata di via Costalunga porta al campo 33 e una terza accanto all’entrata principale sopra la zona dei servizi.

L'AcegasApsAmga comunica che al momento non sussiste una vera e propria emergenza, ma ritiene comunque necessario intervenire visto il contesto sensibile dove ogni anno entrano 400 mila persone, molte delle quale anziane e fragili. Da qui l'intervento del comune, che ha avuto origine da una mozione presentata in Settima circoscrizione dal consigliere Fdi Corrado Tremul, accolta poi in Comune e votata all’unanimità.

Tremul ha quindi annunciato in un incontro stampa il 14 novembre (insieme all'assessore ai lavori pubblici Elisa Lodi e al consigliere Salvatore Porro) l'installazione delle nuove videocamere. «Un dovere verso i cittadini che si recano in un luogo così sensibile», ha dichiarato Lodi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti al cimitero: «Nuove telecamere a infrarossi per sorveglianza h24»

TriestePrima è in caricamento