menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilanza serrata sui bus di linea: la Polizia Locale arresta in flagranza 2 borseggiatori

I due uomini prendevano di mira soprattutto donne anziane che viaggiavano su bus affollati, operando spesso in coppia in modo che uno dei due potesse distrarre l'attenzione dal complice mentre rubava il portafoglio

Prendevano di mira soprattutto donne anziane, quelle che meno di altri avevano la possibilità di difendersi. Sceglievano bus affollati e talvolta operavano in coppia per rendere meno esplicite le manovre di estrazione del portafoglio del malcapitato.
La Polizia Locale negli ultimi tempi aveva registrato un sensibile aumento delle denunce di furti negli autobus: più o meno una denuncia al giorno, nel 99% dei casi ai danni di anziani.
Da qui la decisione di rispondere concretamente al problema con controlli serrati in borghese all'interno dei mezzi pubblici: all'operazione “Lazzaro” coordinata dal Nucleo di polizia giudiziaria, hanno partecipato con scrupolo e discrezione anche i colleghi del Reparto Motorizzato e dei Distretti territoriali; si mescolavano tra i passeggeri e registravano le mosse di alcuni sospetti, nell'attesa di coglierli in flagranza di reato.
In alcune settimane sono riusciti a focalizzare l'attenzione su due soggetti: il 49enne algerino Samir Boudjeltia ed il 46enne macedone Adnan Fejzula entrambi pluripregiudicati per furto e residenti da anni a Trieste.

Qualche ora fa l'epilogo degli appostamenti, con l'arresto in flagranza dei due uomini.
Sulla linea 1 diretta in centro avevano preso di mira una signora di 80 anni: mentre uno dei due cercava di distrarre l'attenzione dal compare, questi infilava la mano nella borsa della signora rubandole il portafoglio. Ignari di essere osservati da due agenti di Polizia Locale in borghese, la coppia approfittava della successiva fermata per darsi alla fuga; intento inutile perché gli operatori li hanno subito raggiunti ed arrestati. Hanno anche cercato di disfarsi del portafoglio ma gli investigatori l'hanno subito ritrovato e restituito - integro – alla derubata. Dopo le pratiche di rito presso la Caserma di via Revoltella, saranno accompagnati in carcere. Dovranno rispondere di concorso in furto con destrezza aggravata.
Un altro esempio di come gli operatori di Polizia Locale siano capaci d'intercettare e dare risposte fattive ai bisogni di sicurezza delle persone, forti anche di una conoscenza ultra-secolare del territorio e della sua gente, sin dai tempi in cui erano conosciuti semplicemente come Vigili Urbani.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Addio a don Lorenzo Boscarol, diocesi isontina in lutto

  • Cronaca

    Covid in Fvg: 661 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Scuola, genitori in piazza contro la Dad: "È emergenza sociale"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento