Cronaca

Furti in appartamento, sgominata una banda georgiana dalla Squadra Mobile di Trieste

12.39 - Dal primo furto dell'1 aprile scorso sono cominciate le indagini che hanno portato al blitz di questa notte

Il blitz della Polizia di questa notte ha portato all’arresto di 4 cittadini giorgiani che componevano un'organizzazione a delinquere dedita ai furti in appartamento nel nord est. L’operazione effettuata dalla squadra mobile di Trieste è cominciata in seguito a un furto avvenuto a Trieste l'1 aprile in cui era stata svaligiato un appartalmento dotato di porta blindata, ma che non presentava segni particolari di effrazione.

La squadra mobile di Trieste analizzando il modus operandi dei ladri e grazie alle esperienze passate ha subito ipotizzato che si trattasse di cittadini georgiani, esperti nell’aprire le porte blindate senza lasciare tracce. In seguito poi all'aumento di furti in abitazione la Polizia ha deciso di predisporre dei servizi di controllo e prevenzione che hanno dato esito positivo portando all’individuazione di un’auto sospetta, successivamente intercettata, con conseguente arresto di due cittadini georgiani per documenti falsi.

Il successivo monitoraggio di questi due soggetti ha condotto ad altri due membri di quella che poi si è scoperto essere una banda di topi d'appartamento: questi quattro non avevano né permesso di soggiorno né un lavoro, quindi la loro unica fonte di reddtito erano appunto i furti. Sulla base di tali accertamenti è nata l’attivita’ d’indagine coordinata dal pm Montrone della procura della repubblica di Trieste che ha portato all’arresto in flagranza per tentato furto in abitazione dei quattro.

La base operativa della banda era a Mestre. dove i malviventi vivenao in un'appartamento affittato da delle connazionali. Le investigazioni hanno portato all’acquisizione di elementi probatori sulla responsabilità di almeno una decina di furti avvenuti a Trieste, Chioggia, Mestre,Udine, San Donà e Treviso.

L'attività criminale si era notevolmente intensificata con il periodo estivo delle ferie. Proprio per questo motivo si è deciso di intervenire con un blitz questa notte che, oltre all’arresto con i provvedimenti cautelari emessi dal gip di Trieste, ha portato all’esecuzione di numerose perquisizioni a Mestre Venezia e Roma (dove uno dei quattro si era traferito per un mese) e al sequestro di gioielli, pelletteria di marche prestigiose, materiale informatico, provento delle razzie negli appartamenti visitati da questi "professionisti di reati predatori". Durante le operazioni di polizia sono state impegnate, oltre alla Squadra Mobile di Trieste, anche quelle di Venezia e di Roma nonchè il commissariato di P.S. di Mestre. Sono tutt'ora in corso accertamenti e indagini volte a scoprire eventuali complici e a risalire ad altri eventuali colpi messi a segno dalla banda.

Gli arrestati sono Malania Levan (nato il 18/03/1981 in Georgia, abitante a Mestre, in via berchet,4), Shamugia Irakli (nato nato il 16/10/1983 in Georgia, abitante a Mestre in piazzale san Giustiniani,7), Sakvarelidze Temur (nato il 22/05/1970 in Georgia, abitante a Mestre in via Castellana 25/a) e Kvinikhidze Avtandil detto "avto" (nato il 09/02/1973 in Georgia, abitante a Mestre in via Castellana 25/a). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in appartamento, sgominata una banda georgiana dalla Squadra Mobile di Trieste

TriestePrima è in caricamento