Furto alla ditta Polidori: presi i due ladri grazie ai video di sorveglianza (VIDEO)

Il titolare e politico della Lega Nord: «...e i soldi?! Li rivedrò? E i danni? Saranno risarciti?»

Dopo circa quattro mesi sono stati individuati e denunciati gli autori del furto dai danni della ditta Polidori: lo scorso 2 aprile, i due ragazzi si erano introdotti nel locale di via Cellini dove sono disposti alcuni distributori di generi alimentari e bevande; mentre uno di questi faceva il "palo" l'altro aveva estratto un utensile (un passe partout) e iniziato ad armeggiare su uno dei macchinari; una volta aperta la serratura, in poco tempo, con l'aiuto del complice, il giovane ha riempito la borsa di bevande e generi alimentari, non dimenticando ovviamente l'incasso (circa 500 euro). 

Tutta l'operazione appena descritta era stata ripresa dalle telecamere di sicurezza della ditta. Ora, a distanza appunto di 4 mesi, i due (risultati essere cittadini rumeni) sono stati denunciati e verranno processati anche per altri furti: «Grazie alle telecamere e/o alla pubblicazione su Facebook dei filmati, sono andati a processo... e adesso? - si chiede il titolare e capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale Paolo Polidori - Spero solo che abbiano esaurito le condizionali, anche se i reati imputati non sono da poco! ... e i soldi? Li rivedrò? E i danni? Saranno risarciti? secondo voi?».

furto ditta polidori processo-2

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento